Just another WordPress.com site

Frasi motivazionali (2)

“Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e
                        ti rialzi.”      (Vince Lombardi)
                       
                        “Il futuro appartiene a coloro che credono nella
                        bellezza dei propri sogni.”      (Eleanor Roosevelt)
                       
                        “Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune
                        può raggiungere l’impossibile.”            (Anonimo)
                       
                       
                        “Il segreto per andare avanti è iniziare.”    (Sally Berger) 
                       
                           Io prendo delle decisioni. Forse non sono perfette, ma
                        è meglio prendere decisioni imperfette che essere alla
                        continua ricerca di decisioni perfette che non si
                        troveranno mai.”            (Charles De Gaulle)
                       
                        “Le persone che progrediscono nella vita sono coloro che
                        si danno da fare per trovare le circostanze che vogliono
                        e, se non le trovano, le creano.”  (George Bernard Shaw)
                       
Ciò che separa i vincitori dai perdenti è il modo in cui una persona reagisce ad
ogni nuova svolta del destino.Donald Trump

Noi siamo quello che facciamo costantemente, l’eccellenza quindi non è un atto
ma un abitudine.Aristotele

Il successo è l’abilità di passare da un fallimento all’altro senza perdere
l’entusiasmo.Winston Churchill

Il fatto di credere intensamente in un obiettivo è una delle forze più potenti
sulla terra.Zig Ziglar

L’uomo non è fatto per la sconfitta. Un uomo può essere distrutto, ma non può
essere sconfitto.Ernest Hemingway

Una volta colte le opportunità si moltiplicano.Sun Tzu

I falliti si dividono in due categorie: coloro che hanno agito senza pensare e
coloro che hanno pensato senza agire.John Charles Salak

Il segreto del successo è quello di non possedere nulla, ma controllare tutto.
Nelson Rockefeller
Abbiamo realizzato quella che i cinici definivano una sfida impossibile e
abbiamo dimostrato che la speranza non è cieco ottimismo ma coraggio di
combattere.Barack Obama

La bontà è più facile da riconoscere che da definire. Se vuoi cambiare il tuo
destino, cambia il tuo atteggiamento.Amy Tan

Il vincente guarda a ciò che ha realizzato, il perdente si lamenta di cosa non è
riuscito a fare!T. Harv Eker

Io prendo delle decisioni. Forse non sono perfette, ma è meglio prendere
decisioni imperfette che essere alla continua ricerca di decisioni perfette che
non si troveranno mai.Charles De Gaulle

Quando assumete delle persone più in gamba di voi, dimostrate di essere più in
gamba di loro.R.H. Grant

Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia 20 o 80 anni. Chiunque continua
ad imparare resta giovane. La più grande cosa nella vita è mantenere la propria
mente giovane.”Henry Ford

Qualunque cosa vogliate fare fatela adesso, i domani sono contati.Michael Landon

Prima che chiunque altro al mondo ci creda…ci devi credere tu.Will Smith

È veramente bello battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con
passione. Perdere con classe e vincere osando perché il mondo appartiene a chi
osa! La vita è troppo bella per essere insignificante.Charlie Chaplin

L’ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in
ogni opportunità.Winston Churchill

Non arrenderti mai. Mai. Mai in niente, grande o piccolo, insignificante o
importante. Non arrenderti mai, se non di fronte ai principi o al buon senso.
Winston Churchill

Credo che il successo venga conseguito da persone ordinarie con una
determinazione straordinaria.Zig Ziglar

Grande Spirito, aiutami a non giudicare un altro, se prima non ho camminato nei
suoi mocassini per due settimane.Antico detto Sioux

Se avessimo fatto tutte le cose di cui siamo capaci, ci saremmo sorpresi di noi
stessi.Thomas Edison

Tutti i nostri sogni possono diventare realtà se abbiamo il coraggio di
perseguirli.Walt Disney

Nessun fatto è così importante quanto il nostro atteggiamento verso di esso,
poichè è proprio questo che determina il nostro successo o fallimento.
Robert Kiyosaki

E’ la mente che fa sani o malati, che rende tristi o felici, ricchi o poveri.
Edmond Spencer

Se continui a fare ciò che stai facendo, continuerai a ricevere ciò che stai
ricevendo.John M. Capozzi

Mai nulla di splendido è stato realizzato se non da chi ha osato credere che
dentro di sé ci fosse qualcosa di più grande delle circostanze.Bruce Barton

Presto o tardi coloro che vincono sono coloro che credono di poterlo fare.
Richard Bach

Ho affrontato le sfide della vita attingendo ad un bacino di energia pura: la
mia forza interiore. L’ho costruita a dispetto degli sberleffi della vita e
grazie ai dolori quotidiani, l’ho scoperta credendo in me e nei miei valori.
Stephen Littleword

Se conosci come, avrai sempre un lavoro, ma se conosci perché, sarai una guida.
John M. Capozzi

Puoi avere ciò che vuoi semplicemente se sei disposto a liberarti della
convinzione che tu non puoi averlo.Robert Anthony

Agisci ora, più tardi, sarà solo tardi.Stephen Littleword

Dietro ogni impresa di successo c’è qualcuno che ha preso una decisione
coraggiosa.Peter Druker
Quello che hai da fare, fallo adesso. Il futuro non è promesso a nessuno.
Wayne W. Dyer

Quel che abbiamo alle spalle e quel che abbiamo davanti sono piccole cose se
paragonate a ciò che abbiamo dentro.Ralph Waldo Emerson

Non lasciare mai che ciò che non puoi fare interferisca con ciò che puoi fare.
John M. Capozzi
Ogni crisi è come una moneta: da una parte porta con sé il pericolo, dall’altra
l’opportunità. Capovolgete la moneta. Non perdetevi l’opportunità di emergere da
questa crisi pù forti e più intelligenti: dei sopravvissuti migliori.
Jeffrey J. Davis
Se volete avere successo, dovete trovare qualcuno che abbia già raggiunto i
risultati desiderati e modellare ciò che hanno fatto, così potrai ottenere gli
stessi risultati.Anthony Robbins

Quel che non mi uccide, mi rende più forte.Friedrich Nietzsche

Fate ciò che potete, con ciò che avete, dove siete.Theodore Roosevelt

Le persone che si lamentano del proprio stato danno sempre la colpa alle
circostanze. Le persone che vanno avanti in questo mondo sono quelle che si
danno da fare e cercano le circostanze che vogliono e se non riescono a
trovarle, le creano.George Bernard Shaw

Certi uomini vedono le cose come sono e dicono: “Perché”. Io sogno cose mai
esistite e dico: “Perché no?”.
George Bernard Shaw
C’è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si
desidera.Henry David Thoreau

Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli.Vittorio Alfieri

Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente; si limitano a piangere
sulla propria situazione; ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per
cambiare le cose.Malcolm X

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere
nuovi occhi.Marcel Proust

L’unica cosa di cui dobbiamo aver paura è la paura.Franklin Delano Roosevelt

Vivere è la cosa più rara al mondo. La maggior parte della gente esiste, e nulla
più.Oscar Wilde

Fare agevolmente ciò che riesce difficile agli altri, ecco il talento; fare ciò
che riesce impossibile al talento, ecco il genio.Henri Frédéric Amiel

Non smettere mai d’imparare e fa’ in modo di accrescere sempre ciò che sai:
raramente la saggezza è frutto solo della vecchiaia.Cicerone

Non esiste notte tanto lunga, da impedire al sole di risorgere.
Anonimo

Non c’è passione nel vivere in piccolo, nel progettare una vita che è inferiore
alla vita che potresti vivere.Nelson Mandela

Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.Vince Lombardi

Per avere di più di quello che hai, devi diventare di più di quello che sei. Se
non cambi quello che sei, avrai sempre quello che hai.Jim Rohn

Il valore di un uomo dovrebbe essere misurato in base a quanto da e non in base
a quanto è in grado di ricevere.Albert Einstein

Il destino non è questione di fortuna; ma è questione di scelte. Non è qualcosa
che va aspettato ma piuttosto qualcosa che deve essere raggiunto.”
William Jennings Bryan

Tra vent’anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto che per quelle
che avete fatto. Quindi mollate le cime. Allontanatevi dal porto sicuro.
Prendete con le vostre vele i venti. Esplorate… Sognate… Scoprite…
Mark Twain
E’ strana la vita, se ti rifiuti di accettare qualsiasi cosa tranne il meglio,
spesso lo ottieni.William Somerset Maugham

La ricchezza arriva a coloro che fanno accadere le cose non a coloro che
lasciano che le cose accadano.John M. Capozzi

La qualità della vita di un uomo è in diretta proporzione al suo impegno ad
eccellere, indipendentemente dall’attività da lui scelta.Vince Lombardi

L’immaginazione è tutto. E’ l’anteprima delle attrazioni che la vita ci riserva.
Albert Einstein

Il successo è al 99% fallimento. Sei disposto ad accettarlo?Soichiro Honda

Se pensi che l’educazione sia costosa, aspetta e vedrai quanto ti costerà la tua
ignoranza.John M. Capozzi

L’importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la
propria paura e non farsi condizionare dalla stessa. Ecco, il coraggio è questo,
altrimenti non è più coraggio ma incoscienza.Giovanni Falcone

Naturalmente nella vita ci sono un mucchio di cose più importanti del denaro. Ma
costano un mucchio di soldi!Groucho Marx

Nella vita ci sono rischi che non possiamo permetterci di correre e ci sono
rischi che non possiamo permetterci di non correre.Peter Drucker

La fortuna è ciò che accade quando la preparazione incontra un’opportunità.
Seneca

Non dire al mondo quello che sai fare, fallo e basta.Riccardo Oda

Gran parte del progresso sta nella volontà del progredire.Seneca

Per vincere l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è osare, osare ancora e sempre
osare.Georges Danton

Fate ciò che potete, con ciò che avete, dove siete.Theodore Roosevelt

Scambiare il proprio tempo con il denaro è alla base della mentalità orientata
verso la povertà.Paul Mc Kenna

I campioni non si fanno nelle palestre. I campioni si fanno con qualcosa che
hanno nel loro profondo: un disiderio, un sogno, una visione.Muhammad Ali

Se poniamo a confronto il fiume e la roccia, il fiume vince sempre non grazie
alla sua forza ma alla sua perseveranza.Buddha Gautama

Non abbandonare le tue illusioni. Quando saranno scomparse, potrai esistere
ancora, ma avrai cessato di vivere.Mark Twain

La felicità della tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri.Marco Aurelio

Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta.Johann Wolfgang Goethe

La difficoltà non sta nel credere alle nuove idee, ma nel fuggire dalle vecchie.
John Maynard Keynes

Ci sono persone che sognano il successo e altre che restano sveglie per
ottenerlo.John Davison Rockefeller

Non mi scoraggio perché ogni tentativo sbagliato scartato è un altro passo
avanti.Thomas Edison

Tutto quello che siamo è il risultato di ciò che pensiamo.
Buddha
Decidete che una cosa si può e si deve fare e troverete il modo.
Abramo Lincoln

Avere qualcosa da dire è sempre più importante che aspettare a dire qualcosa.
John M. Capozzi
Le catene della schiavitù legano soltanto le mani: è la mente che fa libero
l’uomo.Franz Grillparzer

Essere veramente liberi è potere. Quando posso fare ciò che voglio, ecco la
libertà.Voltaire

Vai con fiducia nella direzione dei tuoi sogni, vivi la vita che hai immaginato.
Henry David Thoreau

Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che
farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi.
Ernest Hemingway

Il più grande errore che puoi fare nella vita è quello di avere sempre timore di
farne uno.Elbert Hubbard

E’ nel momento delle decisioni che si plasma il tuo destino.Anthony Robbins

Non c’è strada troppo lunga per chi cammina lentamente e senza fretta; non ci
sono mete troppo lontane per chi si prepara ad esse con la pazienza.
Jean de La Bruyère

Non aspettare che il vento gonfi la vela della tua fortuna. Soffiaci dentro tu.
Ugo Ojetti

Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiaccheroni: la parola ce
l’hanno tutti, il buon senso solo pochi.Cicerone

Il dizionario è l’unico posto dove successo viene prima di sudore.
Vince Lombardi

La mente umana è come un paracadute: funziona solo quando è aperta.
Frank Zappa

Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso.
Ernesto Che Guevara

Le persone possono dubitare di ciò che dici ma crederanno a ciò che fai.
Lewis Cass

Abbiamo quaranta milioni di ragioni per fallire, ma non una sola scusa.
Rudyard Kipling

Essere uomini è un mestiere difficile e soltanto pochi ce la fanno.
Ernest Hemingway

Le avversità possono essere delle formidabili occasioni.Thomas Mann
                        “La bontà è più facile da riconoscere che da definire.”
                        “Se vuoi cambiare il tuo destino, cambia il tuo
                        atteggiamento.”         (Amy Tan)
                       
                        “Se guardi sempre il sole in faccia non potrai mai
                        vedere l’ombra!”          (Anonimo)
                       
                        Le catene della schiavitù legano soltanto le mani: è la
                        mente che fa libero l’uomo.”      (Franz Grillparzer)
                       
                        “Abbiamo quaranta milioni di ragioni per fallire, ma non
                        una sola scusa.” (Rudyard Kipling)
                       

 “Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque
                        ragione”        (Henry Ford)
                       
                        “Porsi un obiettivo è la più forte forza umana di auto
                        motivazione.”                 (Paul J. Meyer)
                       
                        “E’ nel momento delle decisioni che si plasma il tuo
                        destino.”            (Anthony Robbins)
                       
                        “Non mi scoraggio perché ogni tentativo sbagliato
                        scartato è un altro passo avanti.”   (Thomas Edison)

 “Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia 20 o
                        80 anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane. La
                        più grande cosa nella vita è mantenere la propria mente
                        giovane.”       (Henry Ford)
                       
                        “Qualsiasi avvenimento nella vita non ha alcun
                        significato tranne quello che tu gli dai.”     (Anonimo)
                       
                        “Le persone che progrediscono nella vita sono coloro che
                        si danno da fare per trovare le circostanze che vogliono
                        e, se non le trovano, le creano.”      (George Bernard Shaw)
                       
                        “L’unico handicap nella vita è un atteggiamento
                        negativo.”    (Scott Hamilton) 
                       
                        “La perseveranza è il duro lavoro che fai dopo che ti
                        sei stancato del duro lavoro che hai fatto.”  (Newt Gingrich) 
                       
                        “L’atteggiamento è una piccola cosa che fa una grande
                        differenza.”        (Anonimo)
                       
                        “Insistere è testardaggine. Perseverare è
                        determinazione.”         (Jacinto Benavente)
                       
                        “Tre persone erano al lavoro in un cantiere edile.
                        Avevano il medesimo compito, ma quando fu loro chiesto
                        quale fosse il loro lavoro, le risposte furono diverse.
                        “Spacco pietre” rispose il primo. “Mi guadagno da
                        vivere” rispose il secondo. “Partecipo alla costruzione
                        di una cattedrale” disse il terzo.” (Peter Schultz)

                      
                        “La ricchezza arriva a coloro che fanno accadere le cose
                        non a coloro che lasciano che le cose accadano.” (John M. Capozzi)
                       
                        “Il destino non è questione di fortuna; ma è questione
                        di scelte. Non è qualcosa che va aspettato ma piuttosto
                        qualcosa che deve essere raggiunto.”        (William Jennings Bryan)
                       
                        “Cambia tre abitudini all’anno e otterrai risultati
                        fenomenali.”         (Anonimo)
                       
                        “Il segreto per andare avanti è iniziare.”   (Sally Berger) 
                       
                        “I falliti si dividono in due categorie: coloro che
                        hanno agito senza pensare e coloro che hanno pensato
                        senza agire.”           (John Charles Salak)
                       
                        “Le persone possono dubitare di ciò che dici ma
                        crederanno a ciò che fai.”      (Lewis Cass)
                       
                        “Fate ciò che potete, con ciò che avete, dove siete.”
                        (Theodore Roosevelt)
                       
                        “Qualunque cosa vogliate fare, fatela adesso. I domani
                        sono contati.”    (Michael Landon)
                       
                        “Se continui a fare ciò che stai facendo, continuerai a
                        ricevere ciò che stai ricevendo.”  (John M. Capozzi)

                        “Avere qualcosa da dire è sempre più importante che
                        aspettare a dire qualcosa.”  (John M. Capozzi)
                       
                        “Non dire al mondo quello che sai fare, fallo e basta.”
                        (Riccardo Oda)
                       
                        “Non aspettare che la tua nave arrivi in porto, nuotale
                        incontro.”     (Anonimo) 
                       
                        “Se avessimo fatto tutte le cose di cui siamo capaci, ci
                        saremmo sorpresi di noi stessi.”   (Thomas Edison )
                        “Le persone che aspettano che tutte le condizioni siano
                        perfette prima di agire, non agiscono mai.”                       (Anonimo)
                        “Se non chiedi…non avrai.”                         (Anonimo)

“Grande Spirito, aiutami a non giudicare un altro, se
                        prima non ho camminato nei suoi mocassini per due
                        settimane.”                         (Antico detto Sioux )
                       
                        “Quando sei in conflitto con qualcuno esiste solo un
                        fattore che può fare la differenza tra incrinare un
                        rapporto e distruggerlo: l’atteggiamento.”
                        (Timothy Bentley)
                       
                        “L’affidabilità è una delle virtù che più cerco in un
                        collaboratore ed è una delle più difficili da trovare.”
                        (Roberto Re)
                       
                        “Quando assumete delle persone più in gamba di voi,
                        dimostrate di essere più in gamba di loro.”
                        (R.H. Grant) 
                        “Dì al tuo gruppo ciò che ha bisogno di sentirsi dire e
                        non ciò che pensi vogliano sentirsi dire.”
                        (Anonimo)

                       
                        “La più grande prova di coraggio è sopportare la
                        sconfitta senza perdere il cuore.”
                        (Robert Green Ingersoll)
                       
                        “Quando vedi un affare di successo vuol dire che
                        qualcuno ha preso una decisione coraggiosa.”
                        (Peter Drucker) 
                       
                        “Tutti i nostri sogni possono diventare realtà se
                        abbiamo il coraggio di perseguirli.”
                        (Walt Disney) 
                       
                        “Dietro ogni impresa di successo c’è qualcuno che ha
                        preso una decisione coraggiosa.”
                        (Peter Druker)
                       
                        “La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare.”
                        (Rollo May)
                       
                        “Non abbiate mai paura dell’ombra. E’ li a significare
                        che vicino, da qualche parte, c’è la luce che illumina.”
                        (Ruth E. Renkel)
                       
                        “Non seguire il sentiero: tracciane uno nuovo e lascia
                        la tua impronta da seguire”        (Anonimo)
                       
                        “Non sopprimere un’idea, trasformala.”       (3M Company)
                       
                        “C’è sempre una strada migliore…il tuo scopo è
                        trovarla.”  (Anonimo)
                       
                        La scoperta di una soluzione consiste nel guardare la
                        stessa questione come fanno tutti, e pensare qualcosa di
                        diverso.” (Albert Szent-Gyorgyi)
                       
                       “L’immaginazione è più importante della conoscenza.”
                        (Albert Einstein)

                      “Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque
                        ragione”      (Henry Ford)
                       
                        “Presto o tardi coloro che vincono sono coloro che
                        credono di poterlo fare.”   (Richard Bach)
                       
                        “Siamo ciò che crediamo di essere.” (Benjamin N. Cardozo)
                       
                        “Mai nulla di splendido è stato realizzato se non da chi
                        ha osato credere che dentro di sé ci fosse qualcosa di
                        più grande delle circostanze.”
                        (Bruce Barton)
                       
                        “Quel che abbiamo alle spalle e quel che abbiamo davanti
                        sono piccole cose se paragonate a ciò che abbiamo
                        dentro.  (Ralph Waldo Emerson)
                       
                        “Non lasciare mai che ciò che non puoi fare interferisca
                        con ciò che puoi fare.”     (John M. Capozzi)
                       
                        “Se pensi che l’educazione sia costosa, aspetta e vedrai
                        quanto ti costerà la tua ignoranza.”    (John M. Capozzi)
                       
                        “Se altre persone l’hanno fatto prima di me, posso
                        anch’io.”    (William Faulkner)
                       
                        “L’uomo è ciò in cui crede.”   (Anton Cechow)
                       
                        “E’ la mente che fa sani o malati, che rende tristi o
                        felici, ricchi o poveri.”      (Edmond Spencer)
                       
                        “Il valore di un uomo dovrebbe essere misurato in base a
                        quanto da e non in base a quanto è in grado di
                        ricevere.”            (Albert Einstein)
                       
                        “L’unico limite a quanto in alto possiamo andare è
                        quanto crediamo di poter salire.”      (Anonimo)
                       
                        “Abbi fiducia di ciò che senti dentro: solitamente è
                        giusto.”      (Anonimo)
                       
                        “Le parole non hanno alcun significato se non quello che
                        noi attribuiamo loro.”     (Anonimo)

                         “Decidete che una cosa si può e si deve fare e troverete
                        il modo.”                (Abramo Lincoln)
                       
                        “Io prendo delle decisioni. Forse non sono perfette, ma
                        è meglio prendere decisioni imperfette che essere alla
                        continua ricerca di decisioni perfette che non si
                        troveranno mai.”            (Charles De Gaulle)
                       
                        “E’ nel momento delle decisioni che si plasma il tuo
                        destino.”        (Anthony Robbins)
                       
                        “Non aspettare il momento giusto per fare le cose,
                        l’unico momento giusto è adesso.”     (Anonimo)
                       

                           “La differenza tra il normale e lo straordinario è quel
                        piccolo extra.”             
                        (Anonimo)
                       
                        “Non abbassare mai i tuoi standard per compiacere agli
                        altri.”     (Anonimo)
                       
                        “Qualsiasi cosa vale la pena di fare, vale la pena di
                        farla bene.”                  (Lord Chesterfield)
                       
                        “Le persone dimenticano con che velocità hai fatto un
                        lavoro ma ricordano perfettamente quanto bene lo hai
                        fatto.”
                        (Howard W. Newton) 
                        “Non è tanto cosa facciamo, ma come lo facciamo che
                        realmente conta.”                         (Anonimo)
                        “La qualità della vita di un uomo è in diretta
                        proporzione al suo impegno ad eccellere,
                        indipendentemente dall’attività da lui scelta.”
                        (Vincent Lombardi)
                        “E’ strana la vita, se ti rifiuti di accettare qualsiasi
                        cosa tranne il meglio, spesso lo ottieni.”
                        (Somerset Maugham)

                        “Se fai le cose bene, falle meglio. Sii il primo, fai la
                        differenza, accetta le sfide, sii e basta.”
                        (Anita Roddick)
                        “Un leader si guadagna il rispetto non lo chiede.”
                        (Anonimo)
                       
                        “Se il leader ha lavorato bene, il popolo dirà: Lo
                        abbiamo fatto noi!”.”      (Ken Blanchard, The One Minute Manager)
                       
                        “I leader imparano dal passato, si concentrano sul
                        presente e si preparano per il futuro.”         (Anonimo)
                       
                        “I leader risolvono i problemi di oggi guardando alle
                        opportunità di domani.”           (Anonimo)
                       
                        “Un leader è un uomo che prende decisioni; talvolta esse
                        si rivelano giuste e talvolta sbagliate; ma in entrambi
                        i casi lui decide.” (Mutual Benefit Life)
                       
                        “Un buon leader aspira ad essere un esempio più che un
                        eroe.”           (Anonimo)
                       
                        “I Leader sono come le aquile: non volano in stormo li
                        trovi sempre uno alla volta!”         (Anonimo)
                       
                        “Il leader c’è quando c’è bisogno di lui, non quando gli
                        conviene.”        (Anonimo)
                       
                        “Se conosci come, avrai sempre un lavoro, ma se conosci
                        perché, sarai una guida.”   (John M. Capozzi)
                       

                         “Quando ti muovi nella direzione dei tuoi obiettivi,
                        niente ti può fermare.”        (Anonimo)
                       
                        “Un uomo senza una meta è come una nave senza timone.”
                        (Anonimo)                       
                       
                        “Quando un uomo ha posto un limite a quanto farà, ha
                        posto un limite a quanto può fare.”     (Charles M. Schwab)
                       
                        “Porsi un obiettivo è la più forte forza umana di auto
                        motivazione.”      (Paul J. Meyer)
                       
                        “Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa
                        dove andare.”    (Seneca)

                       
                        “Esiste un’isola di opportunità all’interno di ogni
                        difficoltà.”          (Anonimo)
                       
                        “Ogni fallimento è solamente un’opportunità per
                        diventare più intelligente.” (Henry Ford)
                       
                        “Non aspettare che la tua nave arrivi in porto nuotale
                        incontro”       (Anonimo)
                       
                        “L’entusiasmo trova le opportunità, l’energia crea la
                        maggior parte di queste.”    (Anonimo)
                       
                        “Non è una disgrazia iniziare ovunque. E’ di solito
                        un’opportunità.”      (George M. Adams)
                       
                        “Ci sono due cose che non tornano mai indietro: una
                        freccia scagliata e un’occasione perduta.”     (Jim Rohn) 
                       
                        “Piccole opportunità sono spesso l’inizio di grandi
                        imprese.”       (Demostene)
                       
                        “I venti e le onde sono sempre dalla parte dei
                        navigatori più abili.”  (Edward Gibbon)

                     
                        “Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vediamo
                        ogni qualvolta distogliamo lo sguardo dalla nostra
                        meta.”     (Anonimo)
                       
                        “Gli ostacoli sono fatti per essere superati.”
                        (Anonimo)
                        “La strada più facile non è sempre la migliore” (Anonimo)
                       
                        “Tutte le cose sono difficili prima di diventare
                        facili.”          (John Norley)
                       

                    
                        “Ci sono tre grandi cose al mondo: gli oceani, le
                        montagne e una persona impegnata.”         (Winston Churchil)
                       
                        “Ritengo che nulla è difficile per chi ama.”
                        (Cicerone)
                       
                        “Un uomo chiamato a fare lo spazzino dovrebbe spazzare
                        le strade così come Michelangelo dipingeva, o Beethoven
                        componeva, o Shakespeare scriveva poesie. Egli dovrebbe
                        spazzare le strade così bene al punto che tutti gli
                        ospiti del cielo e della terra si fermerebbero per dire
                        che qui ha vissuto un grande spazzino che faceva bene il
                        suo lavoro.”          (Martin Luther King Jr.)
                       
                        “Esistono molte cose nella vita che catturano lo
                        sguardo, ma solo poche catturano il tuo cuore…segui
                        quelle.”            (Anonimo)
                       
                        “Se ci tengo a fare qualcosa, non lo chiamo lavoro.”
                        (Richard Bach)
                       
                         “Una semplice filosofia di vita: se dai agli altri gli
                        altri daranno a te.”      (Anonimo) 
                       
                        “Non mi scoraggio perché ogni tentativo sbagliato
                        scartato è un altro passo avanti.”          (Thomas Edison)
                       
                        “La differenza tra una persona di successo e gli altri
                        non sta nella mancanza di forza o nella mancanza di
                        conoscenza ma piuttosto nella mancanza di volontà.”
                        (Anonimo)
                       
                        “Non avrai mai fallito finché continuerai a provare.”
                        (Anonimo)
                       
                        “La gara non è sempre del più veloce…ma per coloro che
                        continuano a correre.”       (Anonimo)
                       
                        “Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e
                        ti rialzi.”          (Vince Lombardi)
                       

                         “La migliore preparazione per domani è fare il tuo
                        meglio oggi.”      (H. Jackson Brown Jr.)
                       
                        “La fortuna è ciò che accade quando la preparazione si
                        incontra con un’opportunità.”         (Anonimo)
                       
                        “Mezza conoscenza è peggiore dell’ignoranza.”
                        (Macauley)
                        “Per vincere l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è
                        osare, osare ancora e sempre osare.”                  
                        (Georges Danton)
                       
                        “Senza rischi non si fa nulla di grande.”      (André Gide)
                       
                        “Il rischio più grande di tutti? Non rischiare.”
                        (Anonimo)
                       
                        “Non puoi scoprire nuovi oceani fino a quando non hai il
                        coraggio di perdere di vista la spiaggia.”           (Anonimo)
                       
                        “Chi vuol navigare finchè non sia passato ogni pericolo
                        non deve mai prendere il mare.”     (Thomas Fuller)
                       
                        “Se non potete sbagliare non potete fare alcunchè.”
                        (Marva N. Collins)
                       
                        “Nella vita ci sono rischi che non possiamo permetterci
                        di correre e ci sono rischi che non possiamo permetterci
                        di non correre.”         (Peter F. Druker) 
                       
                        “Gli sbagli sono un fatto della vita. E’ la risposta
                        allo sbaglio quella che conta.”     (Nikki Giovanni)
                       
                        “Solo chi non osa non sbaglia.” (Henry Ford)

                         “Il premio per una cosa ben fatta è l’averla fatta.”
                        (Ralph Waldo Emerson)
                       
                        “Un albero è conosciuto per i suoi frutti, un uomo per
                        le sue azioni. Una buona azione non è mai perduta. Colui
                        che semina cortesia miete amicizia, colui che pianta
                        gentilezza raccoglie amore.”           (S. Basilio)
                       
                        “Non dirmi quanto duro lavori, dimmi ciò che hai
                        realizzato.”         (James Ling)
                       
                        “Tutto ciò di cui hai bisogno è già dentro di te, offri
                        risultati non scuse.”     (Anonimo)
                       
                        “Gli insuccessi degli uomini grandi sono le
                        soddisfazioni degli uomini piccoli.” (Anonimo)

                        “Nulla accade prima di un sogno.” (Carl Sandburg)
                       
                        “Le scoperte consistono nel vedere ciò che tutti hanno
                        visto e pensare ciò che nessuno ha pensato.”
                        (Albert Szent Gyorgyi)
                       
                       
                        “Il futuro appartiene a coloro che credono nella
                        bellezza dei propri sogni.”    (Eleanor Roosevelt)
                       
                        “Abbi cari la tua vision e i tuoi sogni poiché sono i
                        figli della tua anima; impronte indelebili del tuo
                        successo finale.”       (Napoleon Hill)
                       
                        “Il coraggio di immaginare alternative è la nostra più
                        grande risorsa, capace di aggiungere colore e suspence a
                        tutta la nostra vita.”      (Daniel J. Boorstin)
                       
                        “Vai con fiducia nella direzione dei tuoi sogni! Vivi la
                        vita che hai immaginato.”         (Henry David Thoreau)
                       
                        “Certi uomini vedono le cose come sono e dicono:
                        “Perché”. Io sogno cose mai esistite e dico: “Perché
                        no?”.”          (George Bernard Shaw)
                        “Il primo passo che devi fare se vuoi essere una persona
                        di successo è decidere che tipo di persona vuoi essere.
                        Esistono 3 tipi di persone: coloro che fanno accadere le
                        cose; coloro che guardano accadere le cose e coloro che
                        si meravigliano di ciò che accade.”       (John M. Capozzi)
                       
                        “C’è un solo tipo di successo: quello di fare della
                        propria vita ciò che si desidera.”      (Henry D. Thoreau)
                       
                        “Il successo è un viaggio non una meta.”            (Anonimo)
                       
                        “Vincere non è un episodio, è una cosa di sempre. Non
                        vinci una volta ogni tanto, non fai bene le cose una
                        volta ogni tanto, le fai bene sempre. Vincere è
                        un’abitudine. Purtroppo lo è anche perdere.”
                        (Vince Lombardi)

  “Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune
                        può raggiungere l’impossibile.”         (Anonimo)
                       
                        “Il lavoro di squadra è l’abilità di lavorare insieme
                        verso una visione comune. L’abilità di dirigere ogni
                        realizzazione individuale verso un obiettivo
                        organizzato. E’ il carburante che permette a persone
                        comuni di ottenere risultati non comuni.”
                        (Anonimo)
                       
                        “Trovarsi insieme è un inizio, restare insieme un
                        progresso…lavorare insieme un successo.”
                        (Henry Ford)
                       
                        “Non c’è esercizio migliore per il cuore che stendere la
                        mano e aiutare gli altri ad alzarsi.”    (Anonimo)
                       
                        “Lavorare insieme significa vincere insieme.”
                        (Anonimo)

 

Lo sport non ha barriere di sangue nè di opinioni.
Nello sport non vi sono e non vi debbono essere stranieri
Gianni Brera
* #*
È sempre stata attribuita allo sport, in ogni epoca e soprattutto da ogni
governo, un’importanza grandissima, per la buona ragione che lo sport
intrattiene e obnubila e rimbecillisce le masse.
Thomas Bernhard, L’origine
* #*
Lo sport può cambiare il mondo.
Nelson Mandela
* #*
Sport. Si potrebbe definire il sedimento di un odio universale finissimamente
diffuso, che precipita nelle competizioni sportive.
Robert Musil, L’uomo senza qualità
* #*
Lo sport serio non ha nulla a che vedere con il Fair play.
E’ colmo di odio, gelosie, millanterie, indifferenza per ogni regola e piacere
sadico nel vedere la violenza: in altre parole, è la guerra senza le
sparatorie.
George Orwell
* #*
Chi si allena, suda, sbanfa, si fa male, mangia e beve con te, non potrà mai lasciarti solo.
Claudio Appiani
* #*
Se puoi vincere, devi farlo!
Marco Pantani
* #*
Come potrò piacere alla gente senza un po’ di sport?
Che lo sport è ormai necessario allo scrittore, oh! Più dell’ingegno! Più
dello studio! E anzi si può dire che la letteratura sia essa tutta uno sport:
una cavalcata in frac rosso.
Giovanni Pascoli (a Gabriele d’Annunzio)

* #*
“Sviluppa l’abilità di porti domande intelligenti perché è il tuo punto di
partenza per ottenere di più dalla vita”. Fabio Cibello


“Fai chiarezza, allena la tua mente e celebra con un sorriso ogni tuo
risultato; l’atteggiamento mentale giusto ha in se il genio di farti
realizzare, prima o poi, ciò che più desideri”. Fabio Cibello

“La vera essenza di fare coaching è di avere un approccio basato sul leggere l’esperienza soggettiva dell’altro piuttosto che leggere l’altro attraverso la propria esperienza soggettiva”. Fabio Cibello
“Non esiste una verità assoluta; esiste la tua verità ed è questa che devi
ricercare”. Fabio Cibello
“Definisci con chiarezza la tua vita ideale e ottieni i risultati che
desideri”. Fabio Cibello
“Personalmente definisco il coaching come il rispetto più autentico dell’
unicità dell’individuo, finalizzato alla sua realizzazione personale e
professionale”. Fabio Cibello
“La terapia analizza i problemi e i perché; il coaching valuta i come e ti
muove verso i risultati che desideri”. Fabio Cibello
“Il coaching è come una bussola; quando ti perdi e non sai come raggiungere la meta, ti dice dove sei e quale direzione seguire per trovarla”. Fabio Cibello
“Il sentiero verso la verità e la libertà è mettere in discussione qualsiasi
cosa. Poni e poniti sempre domande per scoprire la tua verità e non le
convinzioni altrui. Trova la tua strada e sii libero”. Fabio Cibello
“Per quanto possa essere piacevole l’istante in cui raggiungi il risultato che ti sei prefissato, ricorda, che la cosa importante è l’esperienza e l’
apprendimento che farai durante il cammino che ti condurrà al tuo obiettivo”.
Fabio Cibello
“La delusione è il frutto di aspettative che abbiamo creato circa una
determinata cosa o persona. Pianificare più aspettative mantenendo il maggior distacco possibile, è una buona soluzione per accettare con serenità ciò che riceviamo dall’esterno e che non possiamo controllare”. Fabio Cibello
“Nella vita, potrai fallire diverse volte prima di vincere nel tuo intento.
Quando finalmente otterrai ciò che volevi, ringrazierai tutti gli insegnamenti che ti hanno donato i vari fallimenti”. Fabio Cibello
“Celebra tutte le tue difficoltà perché è solo attraverso di esse che
diventerai una persona migliore”. Fabio Cibello
“Arriverà un giorno, quando sarai quasi alla fine del meraviglioso sentiero della tua vita terrena, in cui porrai a te stesso tre domande: la prima è se sarai riuscito a vivere la vita che ti sarebbe piaciuto scrivere; la seconda è se avrai passato il tempo sufficiente per ‘vivere’ le persone (animali compresi) più importanti della tua vita e, per ultimo, ti chiederai se la qualità delle cose che hai fatto nel corso della tua esistenza sarà tale da essere a lungo ricordata. Vivi la vita che vorresti vivere perché hai solo una possibilità per farlo”. Fabio Cibello
“Il miglior modo per motivarsi è motivare gli altri ad essere la propria fonte d’ispirazione”. Fabio Cibello

* #*
“Sii sempre fiducioso, fai tesoro dell’esperienza ma guarda avanti e realizza
la tua vita”. Fabio Cibello
“C’è un solo posto al mondo che quando lo raggiungi quasi non lo vedi e quando ci sei sopra ti rendi conto della sua immensità e della libertà che ti può regalare. Ricorderò per sempre il mio viaggio al Grand Canyon”. Fabio Cibello
“La realtà di ogni cliente è un mondo unico e speciale. I nostri clienti ci
osservano da vicino e quello che dobbiamo fare, perché vogliamo, è di
ascoltarli attentamente e donargli la nostra più assoluta presenza.
Ricordiamoci che i nostri clienti sono la nostra fonte di ispirazione per
migliorarci sempre di più e coloro ai quali dobbiamo un grande GRAZIE perché senza di loro il nostro progetto imprenditoriale non sarebbe sostenibile”. Fabio Cibello
“La parte più sfidante di quando si è “messaggeri” di qualcosa che le persone potrebbero non conoscere, è che si incontra reticenza. Quando anche solo una persona va oltre la propria reticenza ed esce dalla sua zona di confort, lo sperimenta e a quel punto ne parla e la ruota incomincia a girare”. Fabio Cibello
“Non giudicate un uomo dalle risposte che da, ma dalle domande che pone”. Fabio Cibello


“Le nostre convinzioni sono in gradi di intrappolarci o di renderci liberi.
Ciò di cui siamo convinti determinerà le nostre azioni e di conseguenza i
nostri risultati”. Fabio Cibello
“I nostri Clienti ci osservano da vicino e quello che dobbiamo fare, perché
vogliamo, è di ascoltarli attentamente e donargli la nostra più assoluta
presenza. Ricordiamoci che i nostri Clienti sono la nostra fonte di ispirazione per migliorarci sempre di più e coloro ai quali dobbiamo un grande GRAZIE perché senza di loro il nostro progetto imprenditoriale non sarebbe sostenibile”. Fabio Cibello

* #*
Se vuoi avere e mantenere il successo devi credere in qualcosa, nel karma, in dio, nell’amore..in quello che vuoi tu. Credi in qualcosa
Steve Jobs


Guardate cosa hanno fatto al Galles questi inglesi bastardi. Hanno preso il nostro acciaio, la nostra acqua, il nostro ferro. Comprano i nostri cavalli per divertirsi quattro giorni ogni dodici mesi. Che cosa ci hanno dato in cambio? Assolutamente nulla. Siamo stati espropriati, derubati, controllati e puniti dagli inglesi. E noi giochiamo contro di loro questo pomeriggio.
(Phil Bennet ai compagni prima di entrare in campo)


“Il rugby è una partita di scacchi giocata in velocità.
Il rugby è aggressività, è guerra. Ma dopo viene la pace più bella del
mondo. I vecchi giocatori non muoiono mai. Al massimo passano la palla. In Galles, A Puntypuel. Vicino al campo si fermava il treno, vedevamo scendere i minatori, ancora sporchi di carbone e con in mano la valigetta quadrangolare, ed entrare negli spogliatoi per cambiarsi: erano loro i giocatori. Erano stanchi del lavoro, ma invece di andare a casa a riposarsi preferivano questa guerra. Le mogli con i bambini venivano a vedere i papà. Le donne preparavano le zuppe e le birre.
Il giocatore sta sul campo di gioco completamente esposto. E’ allo scoperto. Se è un fesso, si vede subito, se è un mascalzone anche.
Seguo la regola di mio nonno: è meglio apparire peggio di quello che si è. Se uno ha un’aria educata e intelligente e poi rivela qualche difetto, tutti
restano delusi. I duri mi piacciono, i bravi ragazzi vanno bene per fargli sposare alle figlie. I giocatori sono come bambini: non sanno fare niente nella vita. Sanno solo allenarsi e gareggiare. E incontrano solo altri giocatori.

Ci sono i vincenti che sanno di essere vincenti. Poi ci sono i perdenti che sanno di essere perdenti. Poi ci sono quelli che non sono vincenti ma non sanno di esserlo. Sono quelli giusti per me. Non mollano mai e sono la vera anima della nostra squadra. “

I bravi ragazzi finiscono ultimi.

“Non mi scoraggio perché ogni tentativo sbagliato scartato è un altro passo avanti.”
(Thomas Edison)
“Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi.”
(Vince Lombardi)
“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri
sogni.”
(Eleanor Roosevelt)
“Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere
l’impossibile.”
(Anonimo)
“Il segreto per andare avanti è iniziare.”
(Sally Berger)
“Io prendo delle decisioni. Forse non sono perfette, ma è meglio prendere
decisioni imperfette che essere alla continua ricerca di decisioni perfette che non si troveranno mai.”
(Charles De Gaulle)

“Abbiamo quaranta milioni di ragioni per fallire, ma non una sola scusa.”
(Rudyard Kipling)
“Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia 20 o 80 anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane. La più grande cosa nella vita è mantenere la propria mente giovane.”
(Henry Ford)
“Qualsiasi avvenimento nella vita non ha alcun significato tranne quello che tu gli dai.”
(Anonimo)
“Le persone che progrediscono nella vita sono coloro che si danno da fare per trovare le circostanze che vogliono e, se non le trovano, le creano.”
(George Bernard Shaw)
“L’unico handicap nella vita è un atteggiamento negativo.”
(Scott Hamilton)
“La perseveranza è il duro lavoro che fai dopo che ti sei stancato del duro
lavoro che hai fatto.”
(Newt Gingrich)
“L’atteggiamento è una piccola cosa che fa una grande differenza.”
(Anonimo)

“Cambia tre abitudini all’anno e otterrai risultati fenomenali.”
(Anonimo)
“Il segreto per andare avanti è iniziare.”
(Sally Berger)
“I falliti si dividono in due categorie: coloro che hanno agito senza pensare
e coloro che hanno pensato senza agire.”
(John Charles Salak)
“Le persone possono dubitare di ciò che dici ma crederanno a ciò che fai.”
(Lewis Cass)
“Fate ciò che potete, con ciò che avete, dove siete.”
(Theodore Roosevelt)
“Qualunque cosa vogliate fare, fatela adesso. I domani sono contati.”
(Michael Landon)
“Se continui a fare ciò che stai facendo, continuerai a ricevere ciò che stai
ricevendo.”
(John M. Capozzi)
“Avere qualcosa da dire è sempre più importante che aspettare a dire
qualcosa.”
(John M. Capozzi)

“Tutti i nostri sogni possono diventare realtà se abbiamo il coraggio di
perseguirli.”
(Walt Disney)
“Dietro ogni impresa di successo c’è qualcuno che ha preso una decisione
coraggiosa.”
(Peter Druker)
“C’è una prudenza superiore che di solito va sotto questo nome. L’una è la
prudenza dell’aquila, l’altra della talpa. La prima consiste nel seguire
coraggiosamente il proprio carattere, accettando impassibili gli inconvenienti
e le disgrazie che ne possono derivare.”
(Chamfort)
“La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare.”
(Rollo May)
“Non abbiate mai paura dell’ombra. E’ li a significare che vicino, da qualche
parte, c’è la luce che illumina.”
(Ruth E. Renkel)
“Non seguire il sentiero: tracciane uno nuovo e lascia la tua impronta da
seguire”
(Anonimo)

“Decidete che una cosa si può e si deve fare e troverete i modo.”
(Abramo Lincoln)
“Io prendo delle decisioni. Forse non sono perfette, ma è meglio prendere
decisioni imperfette che essere alla continua ricerca di decisioni perfette che non si troveranno mai.”
(Charles De Gaulle)
“E’ nel momento delle decisioni che si plasma il tuo destino.”
(Anthony Robbins)
“Non aspettare il momento giusto per fare le cose, l’unico momento giusto è adesso.”
(Anonimo)

“Un leader è un uomo che prende decisioni; talvolta esse si rivelano giuste e talvolta sbagliate; ma in entrambi i casi lui decide.”
(Mutual Benefit Life)
“Un buon leader aspira ad essere un esempio più che un eroe.”
(Anonimo)
“I Leader sono come le aquile: non volano in stormo li trovi sempre uno alla volta!”
(Anonimo)
“Il leader c’è quando c’è bisogno di lui, non quando gli conviene.”
(Anonimo)

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri
sogni.”
(Eleanor Roosevelt)
“Abbi cari la tua vision e i tuoi sogni poiché sono i figli della tua anima;
impronte indelebili del tuo successo finale.”
(Napoleon Hill)
“Il coraggio di immaginare alternative è la nostra più grande risorsa, capace di aggiungere colore e suspence a tutta la nostra vita.”
(Daniel J. Boorstin)

“C’è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si
desidera.”
(Henry D. Thoreau)
“Il successo è un viaggio non una meta.”
(Anonimo)

Brigid Signora del Fuoco,. Triplice. Madre. Colei che guida lungo il sentiero dell’ispirazione.

Brigit

A te mia Signora mi rivolgo

brigidcroceceltic

Sono Colei
che è è la madre
naturale di tutte le cose,
maestra e governatrice
di tutti gli elementi,
la progenie iniziale dei mondi,
il capo dei poteri divini,
Regina dei tutti coloro che sono nell’aldilà,
la più importante di coloro
che abitano sopra,
manifestazione da sola
e sotto una sola forma
di tutti gli Dei e di tutte le Dee.

Lucius Apuleius

“Brigit, Triplice Dea e la più importante per i Celti. Pensate solamente che essa, ossia la sua figura sopravvisse durante il cristianesimo sotto le sembianze di Santa Brigitta, badessa di Kildare. Il nome significa eccelsa e altezza e originaria da Berg, ossia fuoco.”

Preghiera a Brigit
Possa la benedizione della luce
risplendere in te, luce fuori e luce dentro di te,
possa la benedetta luce del sole
brillare sopra di te e scaldare il tuo cuore con il suo bagliore
come un grande ardente fuoco, così che lo straniero possa
giungere e scaldarsi con esso, che gli è amico.
E possa la luce brillare nei tuoi occhi
Come la fiamma di una candela che luccica dalla finestra di una casa
Invitando il viandante ad entrare, riparandosi dalla tempesta.
E possa la benedizione della pioggia
scendere su di te -la soffice dolce pioggia,
possa essa cadere sul tuo spirito, così che tutti i piccoli fiori
possano sbocciare e fiorire
e diffondere la loro dolcezza nell’aria,
e possa la benedizione delle grandi piogge scendere su di te
possa essa battere sul tuo spirito e lavarlo, rendendolo candido e pulito
e lasciandolo come un lucente specchio d’acqua, dove il blu
dell’altromondo brilla con le sue stelle.
E possa la benedizione della terra
avvolgerti -la grande e rotonda terra;
possa tu essere sempre gentilmente accolto
da coloro che camminano lungo le strade che tu percorri.
Possa la terra essere soffice sotto ai tuoi piedi quando
riposi sopra di essa, stanco, alla fine del giorno
e possa essa riposare leggera su di te quando,
alla fine, ti sdraierai sotto la sua superficie.
Possa il riposo essere così leggero su di te che la tua anima
Si libri lesta fuori dal corpo
E salga in alto, libera,
sulla sua via verso il Divino.

http://www.celticworld.it/sh_wiki.php?act=sh_art&iart=325

Brigit, Triplice Dea –  Brigit è probabilmente la Dea più importante per i Celti, tanto che la sua figura sopravviverà all’interno del cristianesimo sotto le sembianze di santa Brigitta, badessa di Kildare.
Il suo nome significa eccelsa e altezza e deriva dalla radice indoeuropea Berg, ovvero fuoco.
Già questo fa intuire che Brigit sia una Dea solare, il che non dovrebbe stupire, in quanto sia tra i celti che i germani, il sole aveva nomi femminili.
Un’altra caratteristica che sottolinea la sua caratteristica solare stà nella sua origine paterna; ella è la figlia del Dagda, un’importante Dio solare dei Tuatha de Dannan.
Ciò fa di lei una Dea madre, termine spesso usato per rivolgersi a lei.
Il suo nome, pur  con alcune differenze è presente in tutta Europa, dalle isole Britanniche all’Italia, ma è in Irlanda che raggiunge il suo apice.
Viene identificata con le tre Dee  che diedero il nome all’Irlanda; Eiriu, Banba e Fotla.
Più spesso viene identificata con tutte le divinità femminili irlandesi, quindi assume le caratteristiche di Boand, Etain, Tailtu, e Airmed; e viene chiamata con tre diversi appellativi:  Brigit bè legis, Dea dei guaritori; Brigit bè goibnechta, Dea degli artigiani ed in particolare dei fabbri; Brigit bè filid, Dea della fertilità e della poesia.
Poesia e guarigione rappresentano la classe sacerdotale, gli artigiano la classe produttiva e come patrona dei guerrieri la forza.
In considerazione di ciò, Brigit era patrona di ostetriche e levatrici, delle partorienti, umane e nimali, quindi anche degli animali stessi, patrona dei fabbri, degli artigiani, del focolare, della filatura e della tessitura, della poesia e della medicina, non che della divinazione.
Le donne andavano alle fonti sacre portando delle offerte affinchè potessero rimanere gravide, per poi invocarla al momento del parto affinchè potesse essere senza complicazioni.
Abbiamo detto che era protettrice dei guerrieri, in particolare di quei personaggi eroici che dovevano compiere particolari missioni nell’altro mondo a cui lei è ovviamente legata; spesso associata alle figure della mucca, del serpente e del gallo, creature legate proprio all’altro mondo, anche se queste rappresentazioni sono legate più alla sua figura sotto il cristianesimo, segno inequivocabile della pagana origine della famosa santa; l’animale che in realtà più di tutti gli è legato è il Cigno.
Per sottolineare ulteriormente la sua triplice divinità, i celti erano in uso chiamarla madre, moglie e sorella di tutti, uomini e Dei compresi.
Ovviamente una Dea dal triplice aspetto non poteva non avere tre figli, avuti dall’unione con Tuireann; Bran, Iuchar e Iucharba; che per gli irlandesi sono i tre Dei di Dana, altro espilicito esempio che Brigid è una Dea madre equivalente proprio a Dana.
La sua poliedricità emerge in alcune credenze irlandesi in cui la Brigit aveva il volto diviso in due metà, uno bellissimo e uno orrendo, in grado di scacciare o provocare malattie.
A lei si attribuisce l’invenzione del fischio, utilizzato per chiamare i suoi amici e del lamento, utilizzato per la prima volta da lei per la morte di suo figlio Ruadan.
 La festa a lei dedicata è Imbolc che convenzionalmente cade il 1° Febbraio; è una delle quattro feste principali dei celti, detta anche festa dei fuochi per la consuetudine di accendere grandi falò in tali occasioni.
Imbolc è anche detta festa della luce, in quanto segna proprio il ritorno alla luce dopo il buio ed il freddo invernale, la natura in questo periodo incomincia a risvegliarsi.
E’ anche la festa del latte in quanto il bestiame incomincia a produrlo, questo è dovuto al fatto che in questo periodo vengono alla luce i cuccioli.
Nel periodo della festa di Imbolc nascono anche i bambini concepiti durante la festa di Beltane;  il che rende chiaro del perchè Brigit sia patrona delle nascite.
Brigit, come abbiamo detto, è legata anche alla guarigione, non per niente a lei sono state dedicate parecchie fonti sacre taumaturgiche e questo suo legame sia con l’elemento acqua che con l’elemento fuoco, inteso non solo quello fisico ma anche il fuoco della vita e dell’ispirazione; fa di Imbolc una festa di purificazione.
Molti luoghi a lei sono stati dedicati , citiamo solo la località italiana più famosa; ovvero la Brianza, il cui nome deriva proprio da Brigantia, in cui il suffisso brig significa altura e la brianza è collinare.
Va specificato che con il termine altezza non si intende solo il significato letterario e fisico, ma anche l’energia che dalla terra si concentra ed esplode verso l’alto.

Preghiera per Brigantia

Brigit sei Dea della Pace
porti armonia dove c’è conflitto
porti luce dove c’è buio
porti speranza dove c’è disperazione
possa il tuo mantello coprire coloro che soffrono
e possa la pace finalmente colmare i nostri cuori
e abbracciare il mondo.
Insegnaci ad agire con correttezza
e a rispettare l’intero creato.

 

 

 

 

—-

Brigit

BRIGIT

Brigit, Triplice Dea –  Brigit è probabilmente la Dea più importante per i Celti,
tanto che la sua figura è usurpata dal cristianesimo sotto le sembianze
di santa Brigitta, badessa di Kildare.

Il suo nome significa eccelsa e altezza e deriva dalla radice indoeuropea Berg,
ovvero fuoco.
Già questo fa intuire che Brigit sia una Dea solare, il che non dovrebbe stupire,
in quanto sia tra i celti che i germani, il sole aveva nomi femminili.

Un’altra caratteristica che sottolinea la sua caratteristica solare stà nella sua
origine paterna; ella è la figlia del Dagda, un’importante Dio solare dei Tuatha
de Dannan.
Ciò fa di lei una Dea madre, termine spesso usato per rivolgersi a lei.

Il suo nome, pur  con alcune differenze è presente in tutta Europa, dalle isole
Britanniche all’Italia, ma è in Irlanda che raggiunge il suo apice.

Viene identificata con le tre Dee  che diedero il nome all’Irlanda; Eiriu, Banba
e Fotla.
Più spesso viene identificata con tutte le divinità femminili irlandesi, quindi
assume le caratteristiche di Boand, Etain, Tailtu, e Airmed; e viene chiamata
con tre diversi appellativi:  Brigit bè legis, Dea dei guaritori; Brigit bè goibnechta,
Dea degli artigiani ed in particolare dei fabbri; Brigit bè filid, Dea della fertilità
e della poesia.
Poesia e guarigione rappresentano la classe sacerdotale, gli artigiani la classe
produttiva e come patrona dei guerrieri la forza.

In Dea della fertilità, Brigit era patrona di ostetriche e levatrici, delle partorienti, umane e animali, quindi anche degli animali stessi, patrona dei fabbri, degli artigiani, del focolare, della filatura e della tessitura, della poesia e della medicina, non che della divinazione.
Le donne andavano alle fonti sacre portando delle offerte affinchè potessero rimanere gravide, per poi invocarla al momento del parto affinchè potesse essere senza
complicazioni.

Abbiamo detto che era protettrice dei guerrieri, in particolare di quei personaggi eroici che dovevano compiere particolari missioni nell’altro mondo a cui lei è ovviamente legata.

Spesso è associata alle figure della mucca, del serpente e del gallo;  ma l’animale che più di tutti gli è legato è il Cigno.

Per la sua caratteristica di triplice divinità, i celti erano in uso chiamarla madre, moglie e sorella di tutti, uomini e Dei compresi.

Ovviamente una Dea dal triplice aspetto non poteva non avere tre figli, avuti dall’unione con Tuireann; Bran, Iuchar e Iucharba; che per gli irlandesi sono i tre Dei di Dana, altro espilicito esempio che Brigid è una Dea madre equivalente proprio a Dana.

La sua poliedricità emerge in alcune credenze irlandesi in cui la Brigit aveva il volto diviso in due metà, uno bellissimo e uno orrendo, in grado di scacciare o provocare malattie.
A lei si attribuisce l’invenzione del fischio, utilizzato per chiamare i suoi amici e del lamento, utilizzato per la prima volta da lei per la morte di suo figlio Ruadan.

La festa a lei dedicata è Imbolc che convenzionalmente cade il 1° Febbraio; è una delle quattro feste principali dei celti, detta anche festa dei fuochi per la consuetudine di accendere grandi falò in tali occasioni.

Imbolc è anche detta festa della luce, in quanto segna proprio il ritorno alla luce dopo il buio ed il freddo invernale, la natura in questo periodo incomincia a risvegliarsi.
E’ anche la festa del latte in quanto il bestiame incomincia a produrlo, questo è dovuto al fatto che in questo periodo vengono alla luce i cuccioli.

Nel periodo della festa di Imbolc nascono anche i bambini concepiti durante la festa di Beltane;  il che rende chiaro del perchè Brigit sia patrona delle nascite.
Brigit, come abbiamo detto, è legata anche alla guarigione, non per niente a lei sono state dedicate parecchie fonti sacre taumaturgiche e questo suo legame sia con l’elemento acqua che con l’elemento fuoco, inteso non solo quello fisico ma anche il fuoco della vita e dell’ispirazione; fa di Imbolc una festa di purificazione.
Molti luoghi a lei sono stati dedicati , citiamo solo la località italiana più famosa; ovvero la Brianza, il cui nome deriva proprio da Brigantia, in cui il suffisso brig significa altura e la brianza è collinare.

Va specificato che con il termine altezza non si intende solo il significato letterario
e fisico, ma anche l’energia che dalla terra si concentra ed esplode verso l’alto.
Brigid

   Preghiera per Brigantia

Brigit sei Dea della Pace
porti armonia dove c’è conflitto
porti luce dove c’è buio
porti speranza dove c’è disperazione
possa il tuo mantello coprire coloro che soffrono
e possa la pace finalmente colmare i nostri cuori
e abbracciare il mondo.
Insegnaci ad agire con correttezza
e a rispettare l’intero creato.

Il Fuoco della Dea Brigid è l’ultimo
esempio di fiamma perenne di cui si abbia notizia dall’antichità pagana ad
oggi in Europa.

Pare che anticamente, a Kildare, in Irlanda, nei pressi di una grande quercia
(“Cill Dara”= “Tempio della Quercia”) vi fosse un centro di culto druidico e che
un “Fuoco di Brigid” vi bruciasse già da migliaia di anni in onore della dea Brigid,
Signora trina dei fabbri, dei poeti e dei guaritori e protettrice delle greggi e del raccolto.
Il fuoco sacro era custodito a cicli di venti giorni da una comunità di diciannove
sacerdotesse che a turno lo sorvegliavano affinchè non si spegnesse.
Il ventesimo giorno esso veniva affidato alla Dea stessa, che lo custodiva intatto
fino al giorno successivo, quando la sacerdotessa del primo turno lo ritrovava
ancora acceso. Niente di tanto dissimile, insomma, da quanto accadeva ad
esempio nei santuari greci o nel tempio della dea Vesta a Roma, con il fuoco custodito
dalle vergini vestali.

Purtroppo l’avvento del cristianesimo, così come è accaduto a molte altre divinità del
culto antico, anche Brigid fu “trasformata” in una così detta santa.
St.Brigid fondò l’abbazia e la chiesa di Kildare nel 480 d.C., nel sito oggi occupato dalla St.Brigid’s Cathedral. Secondo alcuni studiosi si sarebbe trattato appunto di un
evoluzione a partire da un santuario druidico di sacerdotesse convertite al cristianesimo. Il fuoco continuò così a bruciare ininterrottamente, semplicemente perché le diciannove sacerdotesse erano state costrette a diventare diciannove suore cristiane.

Giraldus Cambrensis (Geraldo di Galles) riferisce a proposito del fuoco perenne che ancora bruciava all’epoca della sua visita, nel 1185:

“A Kildare, nel Leinster, che la gloriosa Brigid ha reso famosa, vi sono molti prodigi che meritano di essere ricordati. E il primo fra tutti è il fuoco di Brigid che dicono sia inestinguibile, non perché non possa essere estinto, ma perché le sarcerdotesse lo hanno con così tanta cura alimentato che non si è mai estinto dai tempi degli Dei fino ad oggi. E nonostante una così gran quantità di legna e per un così lungo periodo di tempo vi abbia bruciato, le ceneri non vi si sono mai accumulate. Benchè al tempo di Brigid vi fossero venti sacerdotesse, di cui la ventesima era Brigid stessa, dopo la sua morte fino ad oggi ve ne sono rimaste solo diciannove e tale numero non è stato mai aumentato. Tutte in ordine custodiscono il fuoco a turno, ciascuna nella sua notte. Alla ventesima notte, l’ultima, la diciannovesima sacerdotessa mette i ceppi nel fuoco dicendo:
<< Brigid, custodisci il tuo fuoco, questa è la tua notte.>>.
E il fuoco viene lasciato e così ritrovato il mattino seguente.”

“Il fuoco è circondato da un cerchio fatto di vimini che nessun uomo può attraversare.
E se per caso uno osa entrare (e qualche avventato ci ha provato) non può sfuggire alla vendetta divina. Solo alle donne è permesso soffiare sul fuoco e non con la bocca ma con il mantice…”

Almeno due vescovi hanno tentato di far estinguere il fuoco a causa delle sue implicazioni
pre-cristiane ma senza successo. Nel 1220 il vescovo Henry di Dublino, nell’intento di sopprimere le pratiche pagane, fece estinguere la Fiamma perenne di Kildare e l’abbazia fu saccheggiata.

La Sacra Fiamma tuttavia venne alla fine riaccesa e continuò a bruciare fra alterne vicende.

—–

Link utili

http://www.ilcerchiodellaluna.it/central_dee_Brigid.htm

 

Antidolorifici naturali

 

10 metodi naturali che possono aiutare ad eliminare il dolore:

Curcuma
Essa è uno dei più potenti antidolorifici naturali, riconosciuto anche per le sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti.
Infatti aiuta a ridurre il dolore e l’irritazione nella sindrome dell’intestino irritabile e le sue proprietà anti-infiammatorie contribuiscono ad alleviare il dolore dell’artrite, riducendo l’infiammazione delle articolazioni.

Corteccia del salice
È stato usato per alleviare il dolore e l’infiammazione naturale.
Ottimo per il mal di schiena, tensione, mal di testa , artrosi, infiammazioni come borsite e tendinite.

Salice bianco
Ippocrate, padre della medicina, consigliava un infuso a base di foglie di salice come antidolorifico.
L’aspirina (acido acetilsalicilico) è la sintesi chimica del salice.
Il salice bianco è a tutti gli effetti un antidolorifico, senza gli effetti collaterali dell’aspirina.

Zenzero
Aiuta ad alleviare i dolori muscolari, artrite e reumatismi.
Inoltre è un efficace agente anti-infiammatorio usato per alleviare l’artrite, mal di testa, reumatismi e mal di gola, tensioni muscolari e dolori alle ginocchia.

Rosmarino
Ottimo per dolori articolari o muscolo-scheletrico.
Gli antichi Egizi lo utilizzavano per alleviare il dolore muscolo-scheletrico , strofinandone l’olio essenziale sulla pelle.

Boswellia
Ottima come anti-infiammatorio e dalle proprietà antidolorifiche in generale.

Artiglio del diavolo
Ottima per il dolore dell’artrite e il dolore lombare per le sue proprietà analgesiche e anti-infiammatorie.

Partenio
Utilizzato come rimedio antinfiammatorio, è ottimo anche come antidolorifico generico. Riduce il dolore dell’emicrania con il suo utilizzo.

Magnesio
Il magnesio è presente in buona quantità nei cereali integrali, noci, semi, legumi e verdure a foglia verde. Esso influisce sui recettori di serotonina nel cervello, coinvolti nell’insorgenza di emicrania, per questo è in grado di alleviarne il dolore.

http://www.erboristeriaonline.info/rimedi-naturali/163-antidolorifici-naturali.html

Uno strappo muscolare, una carie, i fastidi dovuti al ciclo mestruale, mal di testa e torcicollo: nel corso della vita si attraversano spesso fasi di dolore acuto, sebbene alla base di questi insopportabili fastidi non vi siano gravi patologie da tenere sotto controllo. Eppure quella della cura del dolore è una delle branchie più di successo della farmacologia moderna: i FANS, gli farmaci anti-infiammatori non steroidei, sono fra i medicinali più consumati negli ultimi decenni. Esistono, però, dei rimedi naturali per ottenere simili risultati senza per forza assumere un farmaco?

Come facile intuire, la risposta è ovviamente positiva: in natura esistono numerosi ingredienti dalle comprovate proprietà antidolorifiche, analgesiche e antinfiammatorie, anche se l’assunzione deve essere protratta più a lungo nel tempo per sortire effetti simili a quelli dei medicinali. Di seguito la lista di alcuni ritrovati, da assumere però dopo aver consultato il medico: spesso un dolore che si considera trascurabile può essere sintomo di qualche importante patologia latente.

Rimedi da cucina

A volte per battere il dolore basta aprire la credenza in cucina. Sono molti gli ingredienti comunemente inseriti nella dieta dagli unici effetti analgesici, utili per creare dei potentissimi mix di sollievo. Si parte con lo zenzero, noto per la capacità di ridurre i dolori muscolari dovuti a stanchezza e crampi, e si continua con aglio e cipolla, date le specifiche proprietà antibatteriche che possono essere d’aiuto nel combattere le infezioni al cavo orale e il conseguente dolore. Sempre per quanto riguarda la salute della bocca, una soluzione in acqua di sale e chiodi di garofano può portare immediato sollievo a gengive irritate o a una carie particolarmente insidiosa, così come qualche granello di pepe può essere sfruttato per ridurre la sensazione di pulsazione dovuta a un ascesso. Per i problemi di stomaco, come gonfiore o turbe intestinali dovute da mal digestione o dissenteria, ananas e yogurt possono risolvere anche le situazioni più problematiche. E sempre a livello d’addome, passando però al genere femminile, un amico fidato per i dolori mestruali e dell’endometrio lo si trova nella farina d’avena.

Betulla nera

Betulla

Birch Grove On The Edge Of The Lake, Russia, via Shutterstock

La betulla nera, una pianta molto diffusa negli Stati Uniti e in Nord Europa, è conosciuta da tempo per le sue peculiarità analgesiche e antipiretiche, tanto da essere stata ribattezzata in “Aspirina naturale”. Un nome tutt’altro che casuale, perché il salicilato di metile naturalmente contenuto nella pianta è anche uno degli elementi cardine dell’acido acetilsalicilico. L’infuso o l’olio essenziale – due prodotti facilmente reperibili in erboristeria – possono aiutare nella risoluzione di tutti quei sintomi dolorosi che l’Aspirina normalmente cura, dal torcicollo alle tensioni muscolari, passando per il dolore osseo dovuto a un’influenza, un raffreddore o un colpo di freddo. Dalle specifiche caratteristiche di protezione anche del sistema cardiovascolare, la betulla nera non va però assunta dai soggetti che si sono dimostrati in passato allergici all’Aspirina e da chi soffre di patologie gravi allo stomaco.

Artiglio del Diavolo

L’artiglio del Diavolo è comunemente indicato come “l’antidolorifico degli sportivi”, perché agisce proprio a livello muscolare, soprattutto per quanto riguarda gambe e schiena. Può essere assunto sia in decotto che in estratto, ma anche in applicazione topica con gel e impacchi sull’area dolorante. È però sconsigliato ai soggetti con patologie croniche dello stomaco, durante la gravidanza o qualora si seguano delle terapie per il controllo e la riduzione della glicemia.

Partenio

Partenio

A Collection Of Feverfew Flowers via Shutterstock

Il partenio, un fiore dai petali bianchi e lontanamente simile alla margherita, è da sempre conosciuto in erboristeria per la sua unica capacità di alleviare mal di testa ed emicrania a grappolo. Grazie ai suoi flavonoidi attivi nella riduzione della sintesi di prostalglandine, trombossani e leucotrieni, nonché a un potere di contenzione della vasodilatazione di capillari e piccole vene del cranio, contiene efficacemente i dolori. L’assunzione può essere anche preventiva per evitare le ricadute, ma la pianta non è esente da possibili effetti collaterali: vomito, diarrea, eruzioni cutanee e gastrite le più frequenti.

http://www.greenstyle.it/i-migliori-antidolorifici-naturali-60525.html

1)Zenzero per il dolore muscolare 

Ricercatori danesi hanno fatto aggiungere,  ad un gruppo di persone con dolori muscolari dello zenzero nella loro dieta. Il 63% dei pazienti ha ritrovato benefici in due mesi. Gli esperti hanno attribuito l’effetto ad un potente composto all’interno dello zenzero che bloccano gli ormoni legati al dolore.Il dosaggio raccomandato in base allo studio :

Aggiungi almeno 1 cucchiaino di zenzero in polvere o 2 cucchiaini di zenzero tritato durante i pasti.

2)Chiodi di garofano per il mal di denti

Hai il mal di denti e non puoi andare dal dentista ? Masticando delicatamente un chiodo di garofano sulla parte dolorante puoi alleviare il dolore dei denti e delle gengive per due ore di fila , dicono i ricercatori UCLA . I chiodi di garofano risultano essere utili anche a stabilizzare gli zuccheri nel sangue e ripulire le arterie, per fare ciò consigliano di cospargere sui pasti un  ¼ di cucchiaino dei chiodi di garofano macinati.

3)Aceto di mele per il bruciore di stomaco

Prendete 1 cucchiaio di aceto di mele non filtrato mescolato con un bicchiere di acqua pura prima di ogni pasto . Gli esperti dicono che potrebbe curare i dolorosi bruciori di stomaco nel giro di 24 ore. Aceto di mele è ricco di acidi malico e tartarico, aiuta nei processi digestivi potenti che stanno accelerando la ripartizione dei grassi e delle proteine ​​prima che il cibo passi nell’esofago causando dolore e bruciore.

4)Aglio per il mal d’orecchio

Per una soluzione rapida, è sufficiente posizionare due gocce di olio di aglio caldo nell’orecchio dolorante due volte al giorno per cinque giorni . Questo semplice trattamento può rimuovere le infezioni dell’orecchio, dicono gli esperti della University of New Mexico School of Medicine. Gli scienziati dicono che i principi attivi dell’aglio ( germanio , selenio e composti dello zolfo ) sono naturalmente tossici per molti dei batteri che causano dolore . Per preparare il vostro olioall’ aglio cuocete a fuoco lento tre spicchi d’ aglio schiacciato in un mezzo bicchiere di olio extra vergine di oliva per due minuti, filtrare , poi potete conservarlo in frigorifero fino a due settimane. Prima di ogni uso riscaldate l’olio in modo che possiate usarlo tiepido nel condotto uditivo.

5)Ciliegie per il mal di testa e per i dolori articolari

Gli ultimi studi dimostrano che almeno una donna su quattro è alle prese con mal di testa cronico , artrite e gotta . Per chi rientra in questa statistica la soluzione potrebbe essere una tazza di ciliegie presa quotidianamente. La ricerca dell’East Lansing ‘s Michigan State University, rivela che le antocianine , i composti che danno il colore rosso ciliegia al brillante , sono anti – infiammatori 10 volte più forti di ibuprofene e aspirina . Gli antociani aiutano a spegnere i potenti enzimi che causano l’infiammazione dei tessuti , in modo da poter prevenire e trattare , molti tipi diversi di dolore, spiega Muraleedharan Nair , Ph.D., professore di scienza dell’alimentazione presso il Michigan State University . Il suo consiglio : Mangiate 20 ciliegie fresche tutti i giorni , quindi continuare fino a quando il dolore va via.
the vetrt 468x60 20 antidolorifici naturali presenti nelle nostre cucine

6)Yogurt autoprodotto in aiuto nella sindrome premestruale

L’80 per cento delle donne lotta con la sindrome premestruale e sintomi di disagio di questo periodo , il loro sistema nervoso è sensibile agli alti e bassi di estrogeni e progesterone che naturalmente si verificano ogni mese . Ma mangiare 2 tazze di yogurt al giorno può ridurre questi sintomi del 48 per cento , secondo i ricercatori della Columbia University di New York ‘s . ” Lo yogurt è ricco di calcio , un minerale che calma naturalmente il sistema nervoso , utile nella prevenzione dei sintomi dolorosi , anche quando gli ormoni sono in continuo mutamento “, spiega Mary Jane Minkin , MD, professore di ginecologia all’Università di Yale .

7)Curcuma per il dolore cronico

Gli studi dimostrano come la curcuma è tre volte più efficace per alleviare il dolore di aspirina, ibuprofene o naprossene , in più contribuisce ad alleviare il dolore cronico per il 50 per cento di persone alle prese con l’artrite e anche la fibromialgia , secondo i ricercatori della Cornell University . Questo perché il principio attivo della curcuma , la curcumina , questa sostanza riduce i livelli di un enzima chiamato cicloossigenasi-2 (COX-2), responsabile della produzione di molecole che provocano l’infiammazione (l’aspirina e i celebri antinfiammatori Celebrex e Vioxx sono degli inibitori di questo enzima). La dose raccomandata in questo studio : 1/4 di cucchiaino da tè di questa spezia in ogni piatto che prepariamo , diamo ovviamente la preferenza ai cibi sani.

8)Avena nel dolore endometriale

La soluzione per lenire il dolore causato dall’endometriosi potrebbe essere racchiuso nell’avena. L’endometriosi si verifica quando piccoli pezzi di rivestimento uterino sono separati e si sviluppano al di fuori dell’utero . Gli esperti dicono che queste cellule migrano è possono essere responsabili di mestruazioni dolorose , causando infiammazioni che provocano gravi crampi e dolore per tutta la durata del mese. Fortunatamente, gli scienziati dicono che la scelta di una dieta ricca di avena può aiutare a ridurre il dolore endometriale per un massimo di 60 per cento delle donne entro i sei mesi di trattamento. Questo perché l’avena non contiene glutine , una proteina che causa problemi e causa l’infiammazione in molte donne , rendendo endometriosi difficile da sopportare , spiega Peter Green , MD , professore di medicina presso l’Università della Colombia .

9)Sale per lenire i dolori del piede

Un ottimo rimedio per curare le infezioni che si vengono a creare con le unghie incarnite è rappresentato dal sale. Basta fare regolarmente dei bagni di acqua salata calda nelle parti lese e nel giro di quattro giorni le infezioni e i dolori spariranno. Il sale è antibatterico , quindi distrugge rapidamente i germi che causano l’infiammazione e il dolore . Basta mescolare 1 cucchiaino di sale marino per ogni tazza di acqua, riscaldare fino alla temperatura più alta che si può comodamente stare con i piedi , e poi immergere la zona colpita  per 20 minuti due volte al giorno fino a quando l’infezione scompare.

10)Ananas per i disturbi digestivi

Soffrite di gas intestinale? Una tazza di ananas fresco al giorno può ridurre il gonfiore doloroso entro 72 ore , dicono i ricercatori della California s ‘ Università di Stanford . Questo perché ananas è naturalmente ricco di enzimi proteolitici , che sono coadiuvanti della digestione che accelerano la degradazione delle proteine ​​che causano dolore nello stomaco e nell’intestino tenue , dicono i ricercatori dell’USDA

11)Menta per rilassare i muscoli

Soffrite di muscoli tesi e doloranti ?Tre volte alla settimana , immergetevi in una vasca calda profumata con 10 gocce di olio di menta piperita . L’acqua calda rilassa i muscoli , mentre l’ olio di menta piperita , naturalmente, aiuta a calmare i nervi , una combinazione che può alleviare crampi muscolari del 25 per cento più efficace degli analgesici OTC.

12)Uva contro il mal di schiena

Soffri di mal di schiena ? L’uva potrebbe essere la soluzione alla guarigione. Recenti studi presso la Ohio State University suggeriscono di mangiare una tazza colma di uva al giorno in quanto aiuta a rilassare i vasi sanguigni ristretti , migliorando significativamente il flusso di sangue ai tessuti danneggiati ella schiena ( e spesso entro tre ore dopo aver mangiato la prima coppa si possono avere dei benefici) . Le vertebre della schiena sono completamente dipendenti dai vasi sanguigni vicini che possono portare loro sostanze nutritive e ossigeno per la guarigione , in modo da migliorare il flusso di sangue e questo  è essenziale per la guarigione dei tessuti danneggiati.

13)L’acqua in aiuto alle lesioni

Che si tratti di dolori ai piedi , alle ginocchia o spalle gli esperti a New York ‘s College di Manhattan , dicono che si potrebbe dare inizio alla ripresa in una settimana solo bevendo 8/12 bicchieri di acqua al giorno. Perché ? Gli esperti dicono l’acqua diluisce e quindi aiuta ad eliminare l’istamina , una componente che scatena il dolore dei tessuti lesi . L’acqua è un elemento chiave della cartilagine che ammortizza le estremità delle ossa , e il fluido lubrificante delle articolazioni e dischi molli della colonna vertebrale. Quando questi tessuti sono ben idratati , possono muoversi e scivolano gli uni sugli altri senza causare dolore .

Gli studi più recenti mostrano che la sinusite cronica è il problema sanitario numero uno ad esempio , negli Stati Uniti .Un’ ottima soluzione per ostruire i seni e curare più rapidamente rispetto agli spray decongestionanti è rappresentato dal rafano. La dose raccomandata secondo lo studio :  Un cucchiaino di rafano fresco due volte al giorno ( da solo o con i pasti ) fino a quando i sintomi scompaiono.

15)Mirtillo cura le infezioni delle vie urinarie

Mangiare una tazza di mirtilli al giorno , da soli o in succo può ridurre il rischio di infezione del tratto urinario ( UTI) del 60 per cento , secondo i ricercatori della Rutgers University nel New Jersey .

16)Miele per guarire le affezioni della bocca

Per le afte dolorose e l’herpes labiale applicate il miele quattro volte al giorno fino a quando questi problemi di pelle scompaiono , può curare fino al 43 percento più velocemente rispetto all’utilizzo di una crema , dicono i ricercatori del Medical Center specializzato in Dubai , Emirati Arabi Uniti . Gli enzimi naturali del miele distruggono i virus e accelerano la guarigione dei tessuti danneggiati , dicono gli autori dello studio .

17)Semi di lino contro i dolori al petto

Secondo un recente studio , l’aggiunta di 3 cucchiai di semi di lino macinati inseriti nella vostra dieta quotidiana potrebbe alleviare il dolore al seno di una donna su tre entro 12 settimane.

18)Caffè la cura per le emicranie

Il caffè aiuta a rafforzare gli antidolorifici, addirittura ne aumenta l’efficacia del 40 percento. Gli esperti dicono che la caffeina stimola il rivestimento dello stomaco ad assorbire antidolorifici in modo più rapido e più efficace.

19)Succo di pomodoro contro i crampi alle gambe

Almeno una persona su cinque soffre regolarmente di crampi alle gambe . Solitamente è causato dalla carenza di potassio, possiamo risolvere il problema bevendo ogni giorno 1 bicchiere di succo di pomodoro , ricco di potassio, Questo aiuta a velocizzare il recupero e riduce il rischio di attacchi in soli 10 giorni, dicono i ricercatori dell’UCLA .

20)Cipolla decongestionante contro raffreddore

La cipolla aiuta a decongestionare le vie respiratorie. Affettate e stufate una cipolla per una decina di minuti. Lasciatela intiepidire ed avvolgetela in un panno di cotone. Sdraiatevi ed applicate il cataplasma sul petto per almeno mezzora.

http://ambientebio.it/20-antidolorifici-naturali-presenti-nelle-nostre-cucine/

—-

link utili

http://www.greenstyle.it/i-migliori-antidolorifici-naturali-60525.html

http://www.benesserefaidate.com/dolori-reumatici/

http://www.albanesi.it/Notizie/antinfiammatori.htm

http://www.erboristeriaonline.info/rimedi-naturali/163-antidolorifici-naturali.html

http://ambientebio.it/20-antidolorifici-naturali-presenti-nelle-nostre-cucine/

http://ambientebio.it/20-antidolorifici-naturali-presenti-nelle-nostre-cucine/

http://obiettivobenessere.tgcom24.it/wpmu/2012/11/23/via-i-dolori-dautunno-con-gli-antidolorifici-naturali/

http://metamedicina.altervista.org/antidolorifici-naturali/

http://www.farmacoecura.it/malattie/osteoporosi-sintomi-terapia-alimentazione-e-farmaci/

http://www.benesserefaidate.com/antidolorifici-naturali/

http://www.benesserefaidate.com/dolori-cervicali/

http://www.ilpuntosano.it/erboristeria/prodotti.asp?IDSC=11

http://www.yourself.it/antidolorifici-naturali-conolidina-meglio-della-morfina/

http://saporiericette.blogosfere.it/2013/07/antidolorifici-naturali-prova-con-lolio-di-pesce.html

parole di ricerca ulteriori

calcio Vit C, magnesio

artiglio del diavolo

zenzero

chiodi di garofano, betulla

curcuma

 

Wikipedia

Nel Buddhismo esoterico, i Cinque Buddha (sanscrito pañca-buddha, cinese 五佛 wǔfó, giapp. gobutsu) noti anche come Cinque Jina (sanscrito panca jina, tibetano rgyal-ba lnga, “Cinque Conquistatori”) con il nome giapponese Go Chi Nyorai (五智如来 “Cinque Tathāgata della saggezza”?) sono un gruppo di Buddha ricorrenti nei maṇḍala.

La loro genesi, secondo molte tradizioni tantriche, è delle più antiche, essendo essi emanazioni dell’Ādi-Buddha, principio originatore dell’universo spirituale.

Significato

I Panka Jina costituiscono il nucleo delle Panka-Kula-Buddha (lett.”Cinque Famiglie dei Buddha”). Ognuno di loro, associato ad un colore, all'”attributo” della sua famiglia e ad una direzione cardinale del Mandala,rappresenta la natura pura di uno dei Cinque Aggregati (Skandha). A ogni Jina si unisce una Consorte che simboleggia l’essenza luminosa dei cinque elementi, e quattro Bodhisattva che rappresentano diverse funzioni psicofisiche, gli organi di senso che le creano e gli oggetti che vengono percepiti dagli organi di senso (Vairocana è privo di quest’ultimo particolare). A ciascuno di essi è associata anche una delle Cinque Saggezze, corrispondente ad una delle cinque passioni trasmutate. Nel sistema dei Tantra antichi (e in particolare nel Guhyagarbhatantra) vengono descritti così:

1) Al centro siede il Buddha Mahavairocana (lett.”Grande Illuminatore”). Egli è Colui che riassume in se stesso le qualità degli altri quattro Jina, ed è considerato il “Padre” di tutti i Buddha. Rappresenta l’aggregato purificato della Forma. Come gli altri Jina, è rappresentato nell’iconografia Tibetana con le caratteristiche del Sambhogakaya, dalla carnagione bianca splendente, con le mani nel dhyanimudra che reggono la Dharmachakra (lett.”Ruota della Legge”), simbolo della Famiglia Tathagata. Siede sopra un trono sorretto da leoni (suo veicolo o animale simbolico). È in unione con Vajradhatvisvari (lett.”L’Adamantina Datrice di Silenzio”), anch’essa bianca, che rappresenta l’elemento etere purificato. La sillaba seme di questa Famiglia è Om. La sua Saggezza è la Saggezza del Dharmadhatu (ossia la Saggezza della Realtà Assoluta , priva di dualismo o relatività), trasmutazione dell’Ignoranza-Stupidità.

2) A est siede Aksobhya (lett.”L’Imperturbabile”). Rappresenta l’aggregato purificato della Coscienza. È di colore blu profondo, con la mano destra nel bhumisparsamudra (“Gesto di toccare la terra”), e la sinistra che regge un Vajra, emblema della Famiglia Vajra. Siede su un trono sorretto da elefanti (suo veicolo o animale simbolico). È in unione con Buddhalocana (lett.”Occhio dei Buddha”), anch’essa blu, che rappresenta l’elemento acqua purificato. Sono affiancati dai Bodhisattva Akasagarbha, rappresentante la coscienza visiva, Vajrapani, rappresentante l’organo occhio, Lasya, rappresentante le immagini, e Aloka (lett.”Lampada”) , rappresentante il concetto di “Passato” . La sillaba seme di questa Famiglia è Hum. La sua Saggezza è la Saggezza “simile allo specchio” (ossia la Saggezza che conosce perfettamente cos’è vero e cos’è falso, cos’è autentico e cos’è illusorio, che percepisce la realtà così com’è, senza pregiudizi od opinioni), trasmutazione della Ira-Odio.

3) A ovest siede Amitabha (lett.”Luce Infinita”). Rappresenta l’aggregato purificato della percezione. È di colore rosso, con le mani nel dhyanimudra che reggono un Loto, simbolo della Famiglia Padma. Siede su un trono sorretto da pavoni (suo veicolo o animale simbolico). È in unione con Pandaravasini (lett.”La Biancovestita”), anch’essa rossa, che rappresenta l’elemento fuoco purificato. Sono affiancati dai Bodhisattva Avalokitesvara, rappresentante la coscienza gustativa, Maharaga, rappresentante l’organo lingua, Ghirti , rappresentante i gusti, e Sumati (lett.”Preghiera”). La Sillaba seme di questa Famiglia è Hrih. La sua Saggezza è la Saggezza Discriminante (ossia la Saggezza che comprende cosa è veramente necessario agli esseri senzienti e cosa non lo è) , trasmutazione dell’Attaccamento-Lussuria.

4) A sud siede Ratnasambhava (lett.”Nato da un Gioiello”). Rappresenta l’aggregato purificato delle sensazioni. È di colore giallo-oro , con la mano destra nel varadamudra (lett.”Gesto del dono”), e la sinistra che regge Cintamani (lett.”Gioiello Prezioso”), la gemma che esaudisce tutti i desideri, emblema della Famiglia Ratna. Siede su un trono sorretto da cavalli (suo veicolo o animale simbolico). E in unione con Mamaki (lett.” La Terrosa”), anch’essa gialla, che rappresenta l’elemento terra puruficato. Sono affiancati dai Bodhisattva Ksitigarbha , rappresentante la coscienza olfattiva, Samantabhadra, rappresentante l’organo naso, Maiya (lett.”Ghirlanda di fiori”) , rappresentante gli odori, e Dhupa (lett.”Incenso”). La sillaba seme di questa Famiglia è Tram. La sua Saggezza è la Saggezza dell’Uguaglianza (ossia la Saggezza che porta alla conoscenza che ogni essere senziente, dai Devas fino ai Dannati, è uguale all’altro, ossia è “Vuoto” di un Io, e possiede in potenza la Natura-di-Buddha), trasmutazione della Gelosia-Avidità.

5) A nord siede Amogjasiddhi (lett.”Realizzazione Insuperabile”). Rappresenta l’aggregato purificato delle formazioni karmiche. È di colore verde, con la mano destra nell’Abhayamudra (lett.”Gesto di protezione”), e la sinistra che regge un visvavajra (lett.”Doppio Vajra”), simbolo della Famiglia Karma. Siede su un trono sorretto da un Garuda (suo veicolo o animale simbolico). È in unione con Tara (lett.”La Stella”), anch’essa verde, rappresentante l’elemento aria purificato. Sono affiancati dai Bodhisattva Maitreya, rappresentante la coscienza uditiva, Sarvanivaranaviskambhin, rappresentante l’organo orecchio, Nirti, rappresentante i suoni, e Dhvan(lett.”Suono”) , rappresentante il concetto di “Presente”. La Sillaba seme di questa Famiglia è Ah. La sua Saggezza è la Saggezza che tutto realizza (ossia la Saggezza che conosce tutti i modi possibili di affrontare le situazioni e imboccare la via giusta), trasmutazione della Paura.

Intorno ai Cinque Jina vengono poi rappresentate altre Deità , quali i Quattro Guardiani (da non confondere con i 4 Lokapala), che rappresentato i Quattro Illimitati, i sei Muni (lett.”Santi” o “Saggi”), ossia i Buddha dediti ai sei destini, etc.

—-

http://www.cultorweb.com/Simbolismo/5Buddha.html

Simboli dei cinque Dhyani Buddha

a cura di Rudy Harderwijk (A View of Buddhism)

Rudy Harderwijk, nato nel 1955 in Olanda, e’ uno dei piu’ importanti studiosi europei del Buddhismo e delle sue espressioni artistiche. E’ stato allievo del Dalai Lama, del venerabile Kirti Tsenshab Rinpoche, abate del monastero Kirti a Dharamsala, e del Lama Thubten Zopa Rinpoche. Attualmente e’ uno dei collaboratori del “Progetto Maitreya” che oltre agli scopi sociali sta realizzando nel nord est dell’India, una grande statua dedicata al Buddha Maitreya, alta ben 150 metri.

Nel Buddhismo esoterico, i Cinque Buddha, noti anche come Cinque Dhyani (Jina), sono un gruppo di Buddha ricorrenti nei maṇḍala.
La loro genesi, secondo molte tradizioni tantriche, è antichissima, essendo emanazioni dell’Ādi-Buddha, principio originario dell’universo spirituale.
Simbolismo dei cinque Dhyani BuddhaI cinque Dhyani Buddha sono menzionati nella maggior parte dei sistemi tantrici e rappresentano vari aspetti fisici e mentali. Qui indichiamo alcune delle spiegazioni e rappresentazioni più comuni di questi cosiddetti ‘capi delle cinque famiglie di Buddha’.

Va osservato, tuttavia, che esistono anche forme diverse di ogni divinità e Tantra * diversi possono avere spiegazioni differenti (per esempio, nel Tantra Kalachakra, sono menzionati sei Dhyani – Buddha, e molti hanno colori e forme diverse).

I cinque Dhyani Buddha spesso sono anche visibili sulla corona del Buddha tantrico, come questa:


Simboli mentali dei cinque Dhyani Buddha
Divinità
Illusioni
Mente illuminata
Vairochana
ignoranza, illusione
l’onnicomprensiva Saggezza Dharmadatu (Assoluta)
Akshobhya
rabbia, odio
la Saggezza specchiata
Ratnasambhava
superbia, avarizia
la Saggezza dell’eguaglianza
Amithabha
desiderio, lussuria
la Saggezza discriminante
Amogasiddhi
gelosia, paura
la Saggezza che tutto realizza

Simboli fisici dei cinque Dhyani Buddha
Divinità
Elemento
Senso
Medico / Fisico
Organo
Vairochana
spazio
vista
canali energetici
cuore
Akshobhya
acqua
suono
flusso del sangue reni
Ratnasambhava
terra
olfatto
carne milza
Amithabha
fuoco
tatto
calore del corpo fegato
Amogasiddhi
aria
tatto
venti interni polmoni

Nomi e relazioni con altri Buddha e Bodhisattvas **
Divinità (Sanscrito)
Nome occidentale
Consorte
Bodhisattva
Buddha
Vairochana
Illuminante
Tara bianca
Samantabhadra
Krakucchanda
Akshobhya
Incrollabile
Locana
Vajrapani Kanakamuni
Ratnasambhava
Nato da un gioiello
Mamaki
Ratnapani Kashyapa
Amithabha
Luce infinita
Pandara
Avalokiteshvara Shakyamuni
Amogasiddhi
Conquistatore
Tara verde
Vishvapani Maitreya

Immagini e simbolismo dei cinque Dhyani Buddha
Divinità
Colore
Direzione
Gesto (Mudra)
Icona
Vairochana
Bianco
Centro
Dharmachakra: girare la ruota del Dharma (insegnamento)

Akshobhya
Blu
Est
Bhumisparsa: toccare la terra in segno di testimonianza

Ratnasambhava
Giallo
Sud
Varada: donare

Amithabha
Rosso
Ovest
Dhyana: meditazione

Amogasiddhi
Verde
Nord
Abhaya: rassicurazione


Ulteriori simboli dei cinque Dhyani Buddha
Divinità
Simbolo della famiglia
Sillaba
Veicolo
Aggregato
Vairochana

Tathagata (ruota)
OM
Dragone Forma(in sanscrito: rupa)
Akshobhya

Vajra (ajra)
HUM Elefante Coscienza(in sanscrito: vijnana)
Ratnasambhava

ratna (gioiello)
TRAM Cavallo o Leone Sensazione(in sanscrito: vendana)
Amithabha

padma (loto)
HRIH Pavone Percezione(in sanscrito: sanjna)
Amogasiddhi

doppia Vajra(Karma)
AH Garuda Impulsi(in sanscrito: Samskara)

Note* Tantra (dal sanscrito तंत्र, “rete”, “trama”, ma anche “dottrina” o “rituale”) o Tantrismo indica, nella storiografia occidentale, un’ampia categoria che raccoglie una gamma di insegnamenti spirituali e tradizioni esoteriche originate nelle religioni indiane a partire dal VI secolo; ne esistono varianti induiste, buddhiste, giainiste e bonpo. Nelle sue diramazioni si è diffuso in Tibet, Cina, Corea, Giappone e molte altre aree dell’Estremo Oriente.
** Bodhisattva (dal sanscrito, lett. “Essere (sattva) dell’illuminazione (bodhi) nel Buddhismo, un è un essere vivente che ha intrapreso il cammino per l’illuminazione ma sceglie di dedicarsi ad aiutare tutti gli altri esseri senzienti a raggiungere l’illuminazione.

 

tibet

http://www.visionealchemica.com/campane-tibetane/

Le Campane Tibetane sono costruite con una lega di sette metalli che corrispondono ai sette pianeti. Sono strumenti musicali particolarissimi, la cui proprietà è di produrre suoni in armonia con le vibrazioni delle sfere celesti. Vengono utilizzate anche nei centri spirituali dell’Occidente, per sintonizzarsi con le armoniche celesti e vibrare dell’energia cosmica, per meditare e accompagnare l’introspezione.

Campana Tibetana è una tipica campana statica o a terra. A differenza delle campane tradizionali non viene infatti appesa capovolta e il batocchio non è interno e a pendolo, ma manuale e esterno (la campana viene suonata sfregando il batocchio sul bordo esterno). Il suono di questi strumenti una lunga vibrazione poliarmonica. Questa caratteristica le ha rese molto usate per fini religiosi, riti e meditazioni, visto l’effetto psicotropo che il suono vibrante ha sulla mente umana.

Le Campane tibetane sono originarie di Tibet, Nepal, India, da cui il nome appunto, ma sono presenti e costruita anche in Cina, Giappone e Corea; quelle tibetane però restano le più ricercate per qualità e manifattura.

Le campane tibetane (singing bowls, letteralmente: ciotole che cantano) sono un antichissimo strumento musicale utilizzato nella pratica religiosa buddista per riprodurre il suono dell’OM originario e dunque fungono da supporto alla meditazione e alla preghiera

Attualmente le campane tibetane vengono utilizzate oltre che nella pratica religiosa dei monasteri buddisti, nella pratica dello yoga, nella musicoterapia e nella meditazione individuale. Si tratta di strumenti antichissimi originari del Tibet e poi largamente diffusi in India, Bhutan, Giappone, Corea, Nepal e Cina. Le ciotole sono forgiate in una lega di 7 metalli (quelle d’antiquariato includono spesso oro, argento, rame, zinco, ferro e nichel) ed è proprio la composizione della lega e l’armoniosa proporzione della forma che permettono, attraverso lo scorrere sul bordo esterno di un apposito batacchio di legno, di far propagare una profonda vibrazione sonora. Le vibrazioni che le campane tibetane producono, variano d’intensità a seconda della grandezza e dello spessore della ciotola. Le ciotole possono essere decorate con incisioni nella parte esterna, nella parte interna e sul fondo. Le più antiche sono decorate con disegni astratti mentre quelle prodotte attualmente spesso presentano decorazioni figurative come mandala o immagini del Buddha.

La bellezza estrinseca dell’oggetto e il profondo significato simbolico hanno fatto sì che le campane tibetane diventassero un oggetto molto ricercato dai collezionisti e dai semplici cultori del bello. Lo scorrere dell’energia all’interno del corpo fisico è regolato dal buon funzionamento dei sette chakra principali. Questi centri vitali necessitano di essere rigenerati e riequilibrati ogni qualvolta il nostro stato fisico e psicologico si debilita, segno della presenza di impurità energetiche nel flusso dei chakra. Esistono diverse metodologie per rigenerare i chakra tra le quali la meditazione, l’uso di cristalli e pietre e l’uso delle campane tibetane. Esse sono degli oggetti particolari e di difficile reperibilità che riproducono il suono dell’ OM originario. OM è il mantra originario, il mantra della Creazione, che racchiude in se tutta l’energia dell’universo. Il suo suono è molto breve, composto dalle vocali A, E ed U e dalla lettera M, simboli della Trinità Divina. Le campane tibetane riproducono la vibrazione di questo suono attraverso l’uso di un batacchio con il quale si esercita un colpo sul bordo esterno della campana e se ne genera la vibrazione corrispondente facendo girare il batacchio attorno al bordo della campana. L’effetto è quello di riequilibrare il chakra per il quale si è utilizzato.

Le Campane Tibetane producono quindi suoni in armonia con le vibrazioni delle sfere celesti e trasmettono queste vibrazioni a chi le suona o anche semplicemente le ascolta. Questo fenomeno si chiama, in termini tecnici, “concordanza di fase” ed è lo stesso che mettere due pendoli uno accanto all’altro: dopo un certo periodo di tempo iniziano a seguire lo stesso ritmo, come due onde che tendono a unirsi e a vibrare all’unisono. Grazie a questo fenomeno, quando si percuote una campana tibetana si creano delle forti vibrazioni che si propagano lungo il braccio (se la campana viene tenuta sul palmo della mano) o lungo punto in cui è appoggiata la campana stessa (nel caso ad esempio in cui venga appoggiata sui chakra), massaggiandolo in profondità. Si viene così a creare una concordanza di fase fra la campana e la persona che vi è a contatto producendo di solito uno stato di profonda quiete interiore ed esteriore che può andare ben al di là del semplice rilassamento, fino a raggiungere le onde teta e delta degli stati meditativi più profondi.

Interessante è anche il lavoro di collegamento tra i sette centri energetici – chakra – con i sette Pianeti del sistema solare che viene creato dalla vibrazione dei sette metalli con cui sono fatte le campane tibetane. Il corpo umano è un insieme di vibrazioni e onde, e se gli organi sono sani, vibrano alla giusta frequenza, mentre quelli ammalati hanno una frequenza disturbata. Le vibrazioni delle campane tibetane richiamano la frequenza armoniosa originale e stimolano così il corpo che entra in sintonia con la sua frequenza ritrovando autonomamente le proprie frequenze armoniose. Un altro modo di lavorare con le campane tibetane è quello di tenere la ciotola nella mano sinistra appoggiandola sulla punta delle 5 dita. Fisicamente questa impugnatura consente la massima vibrazione della campana, ma da un punto di vista simbolico rappresenta una energia femminile yin di contenimento (la ciotola) sostenuta dalle 5 “buddhità”, poiché ogni dito rappresenta una forma di manifestazione del Buddha.

Compare inoltre la simbologia del cosmo, rappresentato dai 7 metalli che costituiscono la ciotola e che portano la vibrazione dei 7 pianeti che regolano la vita manifesta. Il loro utilizzo consente all’operatore che ne conosca le corrette modalità di impiego, di creare una bolla energetica intorno a sé all’interno della quale eseguire il rituale con una adeguata protezione e una maggiore efficacia nell’indirizzare le energie sottili in gioco. Occorre quindi portare la ciotola all’altezza del plesso cardiaco (chakra del cuore) e suonarla con il batacchio nella mano destra, rigorosamente in senso orario. Questa posizione correla l’energia sonora creatrice della campana all’energia del cuore; accompagnati dal suono che si propaga sempre più intensamente, si visualizza quindi la bolla di energia che avvolge l’operatore e si allarga fino a delimitare lo spazio rituale che a questo punto è pronto ad accogliere le energie che verranno attivate dal successivo rituale.

Fonte: http://www.amadeux.net
Fonte Immagine: http://www.salutoalsole.forumfree.it

——-

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=5664

Secondo la Tradizione indiana il cosmo ha avuto origine dal suono che è una forma di energia molto potente. Il suono originario è l’OM, il suono sacro primario ed il primo movimento vibrazionale da dove veniamo ed al quale ritorneremo.
Perciò la musica che è in grado di risvegliare la coscienza del sé con le vibrazioni sonore primordiali è considerata sacra ed in particolare quella delle campane tibetane ci fa entrare in contatto con la parte più profonda di noi stessi favorendo uno stato di benessere e di meditazione, permettendoci di ritrovare quella sensazione di unità tra corpo e spirito che ci appartiene ma che spesso dimentichiamo.
Le campane tibetane riproducendo la vibrazione sonora originaria dell’OM ci permettono di affrontare il tema degli effetti del suono sulla mente, sul corpo e sullo spirito dato che il modo più semplice di comunicare della materia cellulare vivente è tramite le vibrazioni sonore.
Cercherò ora di illustrare i fenomeni connessi all’utilizzo delle campane tibetane dal punto di vista storico, simbolico, terapeutico e conoscitivo.

Cenni storici

Le campane tibetane (“singing bowls”), sono strumenti sonori diffusi soprattutto in Tibet, in Nepal, ma anche in India , Giappone e Cina. La loro origine risale probabilmente a circa 3000 anni fa, cioè in un periodo  precedente al Buddismo. Secondo la tradizione, in quel periodo in Asia si praticava una forma di culto animistico chiamata Bon. Questa particolare forma di sciamanesimo attribuiva al suono delle campane, ma anche di altri strumenti come cimbali (ting-sha) e gong, un grande potere di guarigione, e la capacità di avvicinare l’uomo alla divinità.
Anticamente si narra che le campane venissero prodotte durante determinati periodi dell’anno ed in corrispondenza di fasi lunari adeguate, in concomitanza a pratiche legate al culto del fuoco. Si dice che venissero recitati dei mantra durante la forgiatura per decidere lo specifico potere ed uso della campana. Si narra di Campane tibetane mitiche, antichissime, venerate da tutti i monaci del Tibet. I monasteri che le custodivano erano meta di pellegrinaggio da parte di monaci e fedeli laici che desideravano ricevere beneficio ed illuminazione dall’ascolto del loro suono.
Le campane tibetane cominciarono a diffondersi in Occidente negli anni ‘50, dopo l’occupazione del Tibet da parte della Cina. In seguito all’occupazione cinese, molti monaci fuggirono dal Tibet. Quando in  Europa cominciarono a diffondersi i monasteri le campane furono adoperate per le pratiche religiose. Da quel momento le campane  furono impiegate anche per il loro potere curativo nella suonoterapia.

Una campana tibetana con il suo batacchio.

Le campane tibetane

Sono formate con una lega derivante dalla fusione di sette metalli che corrispondono simbolicamente a ciascuno ai sette pianeti del sistema solare ed il loro suono è in grado di armonizzare i sette centri energetici – chakra – a seconda della nota prevalente e delle sue armoniche. Il suono caratteristico di ciascuna campana  varia in base alla proporzione dei componenti della lega, alla forma ed allo spessore; e viene provocato da un batacchio di legno con il quale si possono esercitare dei rintocchi o una vibrazione sonora continua facendolo girare lungo il bordo della campana. Sebbene ciascuna campana tibetana emetta una o 2 note prevalenti, esse riproducono la vibrazione dell’OM (il mantra originario) che si è propagato al momento della nascita dell’universo.
Secondo la simbologia cosmica le relazioni tra i 7 metalli ed i pianeti è la seguente:

Le Campane Tibetane producono quindi suoni in armonia con le vibrazioni delle sfere celesti, e trasmettono queste vibrazioni a chi le suona o anche semplicemente le ascolta. Questo fenomeno si chiama, in termini tecnici, “concordanza di fase” e si ottiene quando due onde tendono ad unirsi e a vibrare all’unisono. Grazie a questo fenomeno, quando si percuote una campana tibetana si creano delle forti vibrazioni che si propagano lungo il braccio (se la campana viene tenuta sul palmo della mano) o lungo il punto di appoggio della campana stessa (nel caso ad esempio in cui venga appoggiata sui chakra), massaggiandolo in profondità. Si viene così a creare una concordanza di fase fra la campana e la persona che vi è a contatto (biorisonanza) producendo di solito uno stato di profonda quiete interiore ed esteriore che può andare anche al di là del semplice rilassamento.

Il corpo umano è un insieme di vibrazioni e onde, e se gli organi sono sani, vibrano alla giusta frequenza, mentre quelli ammalati hanno una frequenza disturbata. Le vibrazioni delle campane tibetane richiamano la frequenza armoniosa originale e stimolano così il corpo che entra in sintonia con la sua frequenza ritrovando autonomamente le proprie frequenze armoniose.
Un altro modo di adoperare le campane tibetane è quello di tenere la ciotola nella mano sinistra appoggiandola sulla punta delle 5 dita. Fisicamente questa impugnatura consente la massima vibrazione della campana, e da un punto di vista simbolico rappresenta una energia femminile yin di contenimento (la ciotola) sostenuta dalle 5 “buddhità” (le dita), poiché ogni dito rappresenta una forma di manifestazione del Buddha.

 

Le sette note musicali prodotte dalle sette campane tibetane possono riequilibrare i  7 chakra corrispondenti.

Suonoterapia con le campane tibetane

Secondo la medicina tradizionale ogni malattia nasce da una disarmonia fra il corpo e lo spirito (mente), come ad esempio nel caso di traumi fisici e morali che rompono l’equilibrio psico-fisico.
Infatti,  il corpo umano è pervaso di onde di energia che si propagano tra gli organi e che fanno vibrare l’organismo come uno strumento musicale. Se le frequenze delle vibrazioni si distorcono  in alcune regioni corporee a causa di disturbi psico-fisici si determinano degli accumuli e blocchi energetici; le campane possono riportare in armonia l’organismo riequilibrando i chakra corrispondenti perché producono un campo vibrazionale armonico che entra in risonanza con il nostro corpo riarmonizzandolo.  Per i suoi effetti benefici il massaggio sonoro con le campane tibetane  (suono terapia) è sempre più adoperato e garantisce un rilassamento profondo e totale dell’organismo, in quanto, essendo il corpo umano composto in prevalenza di acqua, la vibrazione raggiunge ogni piccola parte del corpo, anche in profondità.
I principali vantaggi sulla salute mediante il massaggio sonoro sono: stimolare l’energia vitale, favorire il rilassamento, combattere l’insonnia, migliorare la concentrazione, sincronizzare gli emisferi cerebrali, migliorare la respirazione.
Queste considerazioni sulla suonoterapia ci permettono di comprendere meglio quanto sia importante l’effetto dell’ambiente sonoro in cui viviamo abitualmente.
Infatti ogni giorno nella nostra vita siamo soggetti a dei veri e propri bagni sonori, spesso deleteri, come quando siamo immersi nel traffico o in metropolitana, ed è per questo che bisogna fare attenzione alla propria “dieta sonora”, cercando di dedicare più tempo ai suoni benefici, come passare del tempo in mezzo alla natura, tra il canto degli uccelli, il suono delle onde del mare, il silenzio meditativo della montagna, ecc…

Le frequenze vibrazionali naturali

Lo studio delle frequenze vibrazionali ha portato ad alcune interessanti considerazioni.
Il nostro corpo nel suo stato più naturale e rilassato vibra ad una frequenza fondamentale che va dai 7,8 agli 8 cicli al secondo (Hertz); la Terra vibra anch’essa alla frequenza fondamentale di circa 8 cicli al secondo (la cosiddetta risonanza Schumann). Per tale ragione il nostro organismo e la Terra sono in sintonia vibrazionale e questa sintonia è ancora più evidente al livello del sistema nervoso quando si raggiunge lo stato meditativo di serena vigilanza durante il quale vengono emesse onde alfa con frequenza di circa 8 cicli al secondo. Anche le campane tibetane emettono onde alfa simili alle onde cerebrali con frequenze comprese tra gli 8 e i 12 Hertz, ed hanno una configurazione regolare e sincronizzata; ciò spiega il loro effetto riarmonizzante.
Per comprendere meglio il fenomeno si consideri che le onde cerebrali possono emettere quattro frequenze distinte ognuna delle quali corrisponde a determinati stati di coscienza:
onde beta: sono prodotte dal cervello in stato di veglia;
onde alfa: sono prodotte dal cervello in stato di calma e meditazione;
onde teta: corrispondono allo stato di dormiveglia o sonno leggero;
onde delta: sono associate al sonno profondo.
Da questa suddivisione appare chiaro che l’emissione di onde alfa (con frequenze dagli 8 ai 12 Herz) da parte delle campane tibetane è in grado di favorire lo stato di coscienza che conduce alla calma ed alla meditazione.

La danza dell’acqua

 

Una miriade di goccioline si generano durante la risonanza di una campana tibetana contenete dell’acqua.

Un fenomeno degno di nota che riguarda le campane tibetane è quello che si verifica quando si pone dell’acqua dentro di esse e si fanno risuonare.
Le vibrazioni fanno increspare l’acqua che zampilla in centinaia di goccioline che corrono sospese sulla superficie in un’incredibile danza.
Nel 1831 la fisica di Michael Faraday dimostrò che quando un fluido orizzontale viene fatto vibrare in senso verticale la sua superficie rimane piatta fino a un valore limite dell’accelerazione: a quel punto sulla superficie si formano delle onde che oscillano con una frequenza pari a metà della frequenza incidente.  Man mano che aumenta la forza impressa, cioè man mano che aumentiamo la velocità con cui facciamo girare il batacchio sul bordo della campana tibetana, si originano onde di forme più complesse. Infine le onde diventano non quantificabili, la superficie si rompe e si formano delle goccioline che rimbalzano, rotolano e scivolano sulla superficie. Gli scienziati le chiamano walker drops, “gocce camminatrici”.
Affinché le goccioline camminatrici permangano devono rimbalzare a una determinata frequenza, pari alla metà della frequenza dell’accelerazione impressa cosicché entrino in risonanza con le onde sulla superficie dell’acqua. Inoltre l’acqua deve trovarsi in una condizione molto vicina al valore limite dell’accelerazione stabilito da Faraday in modo che le onde più ampie e lunghe interagiscano con le goccioline che cadono. Ogni gocciolina rimbalza sul fianco dell’onda che si è creata al precedente rimbalzo e riceve un impulso in una direzione specifica lungo la quale procede a velocità costante.
Perciò queste goccioline camminatrici presentano sia un comportamento da particella che un comportamento da onda; questo doppio comportamento corpuscolare-ondulatorio è tipico delle particelle subatomiche descritte dalla meccanica quantistica e riflette la visione buddista del modo fenomenico. Si chiedono, allora, i ricercatori se da queste antiche campane per la meditazione possano emergere importanti considerazioni riguardanti la moderna fisica che, secondo i monaci, si sta sempre più avvicinando alla conoscenza tradizionale buddista ed induista.

Particolare in cui si notano alcune goccioline sferiche generate dalla vibrazione di una campana tibetana.

Riassumendo, le campane tibetane costituiscono una pratica alchemica ancestrale che viene oggi riosservata ed analizzata anche al livello scientifico, permettendo così una compenetrazione unificatrice tra la conoscenza “antica” e quella “moderna”.

Uno studio di acustica e fluidodinamica analizza il suono e le vibrazioni della coppa di metallo e della superficie dell’acqua in una campana tibetana e scopre come rispondono a determinate frequenze.

 

È un suono profondo e vibrante che incanta anche i profani, e ancora di più incantano gli straordinari zampilli che si creano se la ciotola è riempita d’acqua e si fa scorrere un batacchio di legno lungo il suo bordo: le vibrazioni fanno increspare l’acqua che zampilla in centinaia di goccioline che corrono sospese sulla superficie in un’incredibile danza.

Non è facile spiegare con la fisica questi fenomeni. Ci hanno provato Denis Terwagne dell’Università di Liegi e John W. M. Bush del Dipartimento di Matematica del MIT di Boston. Il loro lavoro è pubblicato sulla rivista Nonlinearity.

Hanno cominciato con riprendere la fisica di Michael Faraday che nel 1831 dimostrò che quando un fluido orizzontale viene fatto vibrare in senso verticale la sua superficie rimane piatta fino a un valore limite dell’accelerazione: a quel punto sulla superficie si formano delle onde che oscillano con una frequenza pari a metà della frequenza incidente.  Man mano che aumenta la forza impressa, cioè man mano che aumentiamo la velocità con cui facciamo girare il batacchio sul bordo della campana tibetana, si originano onde di forme più complesse. Infine le onde diventano caotiche, la superficie si rompe e si formano delle goccioline che rimbalzano, rotolano e scivolano sulla superficie. Gli scienziati le chiamano walker, “camminatrici”.

Affinché le goccioline camminatrici permangano devono rimbalzare a una determinata frequenza, pari alla metà della frequenza dell’accelerazione impressa cosicché entrino in risonanza con le onde sulla superficie dell’acqua. Inoltre l’acqua deve trovarsi in una condizione molto vicina al valore limite dell’accelerazione stabilito da Faraday in modo che le onde più ampie e lunghe interagiscano con le goccioline che cadono. Ogni gocciolina rimbalza sul fianco dell’onda che si è creata al precedente rimbalzo e riceve un impulso in una direzione specifica lungo la quale procede a velocità costante.

Queste goccioline camminatrici presentano sia un comportamento da particella che un comportamento da onda; questo doppio comportamento corpuscolare-ondulatorio è tipico delle particelle submicroscopiche descritte dalla meccanica quantistica. Si chiedono, allora, i ricercatori se da queste antiche campane per la meditazione possa emergere la moderna fisica.

Fonti bibliografiche:
http://www.ilcuoredellecose.com/department/92/Campane-Tibetane-effetti-sull’uomo.html
http://oggiscienza.wordpress.com/2011/07/19/i-segreti-delle-campane-tibetane/
http://www.karmashop.it/asp/asp/ec_campanetibetane.asp
http://utenti.multimania.it/ayurvedalily/photoalbum2.html
http://www.agnesedonini.it/index.php?option=com_content&task=view&id=9&Itemid=49
http://chakra.altervista.org/Campane_Tibetane.htm
http://www.anjali.it/singing_bowls_9.html

http://www.taianokai.org/?page_id=2023

 http://oggiscienza.wordpress.com/2011/07/19/i-segreti-delle-campane-tibetane/

——

Link utili

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=5664 xxx

 

Secondo la tradizione, in quel periodo in Asia si praticava una forma di culto animistico chiamata Bon. Questa particolare forma di sciamanesimo attribuiva al suono delle campane, ma anche di altri strumenti come cimbali (ting-sha) e gong, un grande potere di guarigione, e la capacità di avvicinare l’uomo alla divinità.

http://www.ilcielodinut.it/campane-tibetane-energizzare-acqua.html energizzare acqua

http://www.aurauniversalmente.com/it/attivita/campane-tibetane/

http://tracieloeterra.biz/it/content/16-campana-tibetana-come-si-suona

http://www.statue-buddha.com/campanetibetane/come-suonare-una-campana/index.html

http://ottavanota.wordpress.com/incontri-con-le-campane-tibetane/

http://www.iobenessere.it/campane-tibetane/

http://www.alberosacro.org/campanetibetane.htm

http://xmx.forumcommunity.net/?t=5365943

http://www.visionealchemica.com/campane-tibetane/

La campana tibetana “va impugnata nella mano sinistra tenendo a contatto con essa tutte e cinque le punte delle dita; in questo modo consentirete alla campana la massima vibrazione fisica e da un punto di vista zen rappresenta l’energia femminile Yin (campana) sostenuta dalle cinque “buddhità”, manifestazioni del Buddha; i sette metalli rappresentano invece i pianeti e quindi il cielo (yang)”.

campane-tibetanefiori

La campana tibetana “consente all’operatore che ne conosca le corrette modalità di impiego, di creare una bolla energetica intorno a sé all’interno della quale eseguire il rituale con una adeguata protezione e una maggiore efficacia nell’indirizzare le energie sottili in gioco.Occorre quindi portare la ciotola all’altezza del plesso cardiaco (chakra del cuore) e suonarla con il batacchio nella mano destra, rigorosamente in senso orario. Questa posizione correla l’energia sonora creatrice della campana all’energia del cuore;accompagnati dal suono che si propaga sempre più intensamente, si visualizza quindi la bolla di energia che avvolge l’operatore e si allarga fino a delimitare lo spazio rituale che a questo punto è pronto ad accogliere le energie che verranno attivate dal successivo rituale.”
Foto: La campana tibetana "consente all'operatore che ne conosca le corrette modalità di impiego, di creare una bolla energetica intorno a sé all'interno della quale eseguire il rituale con una adeguata protezione e una maggiore efficacia nell'indirizzare le energie sottili in gioco.Occorre quindi portare la ciotola all'altezza del plesso cardiaco (chakra del cuore) e suonarla con il batacchio nella mano destra, rigorosamente in senso orario. Questa posizione correla l'energia sonora creatrice della campana all'energia del cuore;accompagnati dal suono che si propaga sempre più intensamente, si visualizza quindi la bolla di energia che avvolge l'operatore e si allarga fino a delimitare lo spazio rituale che a questo punto è pronto ad accogliere le energie che verranno attivate dal successivo rituale."
——-
campanefiore

Tag Cloud